Nessun miglioramento nella Q2

Nessun miglioramento nella Q2

Pista umida, inizio di giornata senza fretta

Questa mattina il primo ad entrare in pista è Max Biaggi, su una pista umida e con qualche chiazza di asciutto. Pista che poi si è andata asciugando mano mano, nonostante i 16°C scarsi, ma che non ha prodotto risultati interessanti. Dunque pneumatici rain per tutti all’inizio, ma girare in queste condizioni è stato solo rischioso e senza fine alcuno per i primi trenta minuti. Il primo invece ad entrare con le slick (anche se usate) è stato Troy Corser con la BMW S1000RR. In ogni caso i piloti sono stati tutti molto guardinghi e pochi hanno messo il ginocchio a terra nella fase iniziale. A quindici minuti dalla fine sono usciti quasi tutti e muniti di slick, visto la pista sicuramente più “calda”, ma con tempi che non sono certo migliorati rispetto alle qualifiche del venerdì. A livello di classifica rimane dunque tutto invariato. Una notizia giunge dallo stesso Haga, che in un’intervista dichiara di aver firmato con il futuro “Team DFX Aprilia” (il nome del team non è stato ancora deciso). Il giapponese pare che sarà l’unico pilota del team DFX, e tornerà dunque a correre con una quattro cilindri. Attualmente il sole splende sul tracciato Enzo e Dino Ferrari di Imola, quindi vedremo sicuramente un’entusiasmante Superpole. Occhi puntati soprattutto su Biaggi, leader del Mondiale, e su Haslam, distaccato dal pilota Aprilia di 58 punti.

WSBK - Imola - Qualifiche 2

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WSBK
Piloti Carlos Checa
Articolo di tipo Ultime notizie
Tag dall'estero, ricerche