Supersport: MV Agusta squalificata da Phillip Island

MV Agusta è stata squalificata dal round di Phillip Island disputato a febbraio per aver violato il regolamento intervenendo sui motori.

Supersport: MV Agusta squalificata da Phillip Island

Per MV Agusta il mondiale non riparte come sperato: nel fine settimana della ripartenza, tutto ricomincia da zero per la squadra, che si ritroverà a dover risalire la china nella classifica mondiale. L’intero team infatti è stato squalificato dal round di Phillip Island, disputato a fine febbraio, a causa di una violazione a regolamento per quanto riguarda i motori.

La squadra italiana infatti ha sbloccato alcuni motori nella tappa inaugurale della stagione 2020 senza autorizzazione.  La violazione è stata ritenuta involontaria e causata da errori di comunicazione, ma l’infrazione al regolamento resta presente e la FIM è stata costretta ad intervenire. È stata la stessa squadra ad essersi messa in contatto con la federazione per segnalare il problema e, a seguito di indagini, è arrivata la conferma definitiva.

MV Agusta è stata così squalificata dall’evento di apertura dell’anno, in cui sono stati usati i motori messi sotto indagine, due di Randy Krummenacher ed uno di Raffaele De Rosa e Federico Fuligni. La squadra ha infatti violato il Regolamento, in particolare l’articolo 2.3.10, paragrafo D.

Non una ripartenza positiva per MV Agusta, che prima del round di Jerez, in programma questo fine settimana, ha dovuto far fronte ai problemi legati all’addio di Randy Krummenacher, che ha deciso di lasciare la squadra poco meno di un mese fa.

condividi
commenti
SBK, Jerez, Libere 1: si riparte da Loris Baz, quarto Redding

Articolo precedente

SBK, Jerez, Libere 1: si riparte da Loris Baz, quarto Redding

Articolo successivo

SBK, Jerez, Libere 2: Rinaldi stupisce e balza al comando

SBK, Jerez, Libere 2: Rinaldi stupisce e balza al comando
Carica i commenti