Misano, Libere 2: Savadori con un giro esagerato mette l'Aprilia davanti a tutti!

condividi
commenti
Misano, Libere 2: Savadori con un giro esagerato mette l'Aprilia davanti a tutti!
Di: Lorenzo Moro
06 lug 2018, 11:32

Quando oramai i giochi sembravano fatti sono arrivati Lorenzo Savadori ed il suo compagno di squadra Laverty a rovinare la festa a Jonathan Rea, terzo al termine delle libere 2.

È una bella battaglia quella che sta andando in scena a Misano, con tutti i piloti già molto agguerriti e competitivi fin dal venerdì: è in questa situazione di grande agonismo che, a grande sorpresa, sono le due Aprilia ufficiali, quella di Lorenzo Savadori prima e quella di Eugene Laverty seconda, a chiudere in testa la seconda sessione di prove libere sul circuito di Misano in vista delle gare della Superbike che andranno in scena domani e Domenica. 

Quando oramai i giochi sembravano fatti (con Rea stabilmente in testa) ecco che, a pochi minuti dalla fine delle prove, il pilota cesenate è riuscito a siglare il miglior giro, battendo anche il record in gara che resiste dal 2015, in 1'34"562. Con questo tempo, unico fra tutti sotto al minuto e 35, Savadori chiude quindi le seconde libere conducendo la classifica con un distacco ragguardevole sul secondo, il compagno Eugene Laverty, di quasi messo secondo (+0"440). Alle loro spalle resiste Rea, terzo ma staccato di appena un millesimo dal nord-irlandese!

Quarto Loris Baz con la BMW a 486 millesimi dalla Aprilia di testa, per ora in buona forma qui a Misano, davanti alla Yamaha R1 di Alex Lowes, prima delle moto della casa dei tre diapason, ed alla straordinaria Honda CBR di un altrettanto straordinario Leon Camier, sesto a +0"649 dal primo.

Bisogna scorrere fino alla settima posizione per trovare la prima delle Ducati: tale posizione è infatti occupata da quella con il numero 33 sul cupolino di Marco Melandri che ha accusato un ritardo di oltre sette decimi nei confronti della testa della classifica. Alle sue spalle le altre due bicilindriche di Chaz Davies e quella privata di Xavi Forés che precedono Tom Sykes. Il pilota inglese, autore del record della pista conquistato l'anno scorso in qualifica, sta faticando molto a trovare il giusto ritmo.

Undicesimo il debuttante Michael Ruben Rinaldi che sta prendendo le misure con la moto e la pista, in miglioramento rispetto alle prime prove di stamattina, davanti alla Yamaha di van der Mark, anche lui un po' in difficoltà. Il pilota olandese, dopo i primi due successi consecutivi di Donington e Brno non è più riuscito a trovare il giusto smalto ma anzi è stato poi sempre battuto dal compagno di squadra Lowes.

Ancora male Jake Gagne con la Honda CBR e Toprak Ratzgatlioglu, infortunato a Laguna Seca ed ancora claudicante qua a Misano.

Da segnalare la novità portata da Pirelli (main sponsor dell'evento e fornitore unico della SBK) qua a Misano ovvero la nuovissima gomma anteriore caratterizzata dall'innovativa misura 120/70 (al posto della classica 120/65) che la rende un po' più bombata rispetto a quella standard e che sta riscuotendo, un po' come visto con il "gommone" posteriore in misura 200/65, un buon successo tra i piloti qua a Misano, vedremo se e come questa nuova soluzione di Pirelli riuscirà ad aiutare qualche pilota.

Di seguito il tabellone dei tempi con il combinato delle Libere 1 e delle Libere 2:

Cla # Pilota Moto Giri Tempo Gap Distacco km/h
1 32 Italy Lorenzo Savadori  Aprilia 16 1'34.562     160.884
2 50 Ireland Eugene Laverty  Aprilia 15 1'35.002 0.440 0.440 160.139
3 1 United Kingdom Jonathan Rea  Kawasaki 16 1'35.003 0.441 0.001 160.138
4 76 France Loris Baz  BMW 18 1'35.025 0.463 0.022 160.101
5 22 United Kingdom Alex Lowes  Yamaha 19 1'35.048 0.486 0.023 160.062
6 2 United Kingdom Leon Camier  Honda 16 1'35.211 0.649 0.163 159.788
7 33 Italy Marco Melandri  Ducati 17 1'35.294 0.732 0.083 159.649
8 12 Spain Javier Fores  Ducati 18 1'35.364 0.802 0.070 159.531
9 7 United Kingdom Chaz Davies  Ducati 15 1'35.369 0.807 0.005 159.523
10 66 United Kingdom Tom Sykes  Kawasaki 16 1'35.385 0.823 0.016 159.496
11 21 Michael Ruben  Ducati 14 1'35.439 0.877 0.054 159.406
12 60 Netherlands Michael van der Mark  Yamaha 15 1'35.663 1.101 0.224 159.033
13 81 Spain Jordi Torres  MV Agusta 13 1'35.807 1.245 0.144 158.794
14 36 Argentina Leandro Mercado  Kawasaki 16 1'35.941 1.379 0.134 158.572
15 94 Italy Niccolo Canepa  Yamaha 16 1'36.136 1.574 0.195 158.250
16 68 Colombia Yonny Hernandez  Kawasaki 16 1'36.705 2.143 0.569 157.319
17 40 Spain Roman Ramos  Kawasaki 15 1'36.777 2.215 0.072 157.202
18 24 Alessandro Andreozzi  Yamaha 16 1'37.317 2.755 0.540 156.649
19 54 Turkey Toprak Razgatlıoğlu  Kawasaki 15 1'37.343 2.781 0.026 156.973
20 45 United States Jake Gagne  Honda 11 1'37.518 2.956 0.175 156.134
21 99 United States Patrick Jacobsen  Honda 14 1'37.717 3.155 0.199 156.518
Prossimo articolo WSBK
Misano, Libere 3: La pioggia congela le posizioni, è la Aprilia di Savadori la moto più veloce di oggi

Previous article

Misano, Libere 3: La pioggia congela le posizioni, è la Aprilia di Savadori la moto più veloce di oggi

Next article

Misano, Libere 1: Rea inaugura il venerdì di libere piazzando la sua Ninja davanti a tutti

Misano, Libere 1: Rea inaugura il venerdì di libere piazzando la sua Ninja davanti a tutti

Su questo articolo

Serie WSBK
Evento Misano
Autore Lorenzo Moro
Tipo di articolo Prove libere