Biaggi: "Il mio erede in SBK? Rossi quando cambierà"

Da ex Max analizza la stagione che sta per cominciare e tende una mano al nemico di tante battaglie

Biaggi:
Per la prima volta, dopo 23 anni di gare, la stagione si avvicina ma per Max Biaggi rimane tutto tranquillo. Niente allenamenti, niente test in arrivo, solo la quiete di casa e la famiglia. Del resto, il campione del mondo della SBK ha deciso di appendere il casco al chiodo, ma questo non gli ha impedito di provare a dire la sua sulla stagione che verrà in un'intervista concessa alla Gazzetta dello Sport. Pur essendo legato da un rapporto molto stretto con l'Aprilia, con la quale ha conquistato 5 (3 in 250, 2 in SBK) dei suoi 6 Mondiali, Max guarda in altri lidi per trovare i favoriti ed indica Tom Sykes e Marco Melandri: "Pronostico facile: sono stati secondo e terzo nel Mondiale. Uscendo di scena ho dato loro una mano. Melandri sono 10 anni che se la gioca e ha più esperienza del britannico. Però nel 2012 ha fatto errori importanti". Il romano parla poi dell'importanza delle prime gare del campionato: "La BMW farà bene, ma anche la Kawasaki. Saranno fondamentali le prime gare ad indirizzare il Mondiale". Pur indicando i suoi favoriti, tra questi non vede un suo potenziale erede. Secondo lui solamente uno potrebbe avere il suo stesso carisma in SBK ed è il grande nemico Valentino Rossi: "È dura, nessuno dei piloti di adesso ha un palmares come il mio a inizio carriera. Il nuovo Biaggi potrebbe essere Valentino Rossi, quando deciderà di cambiare campionato". Impossibile poi non parlare di MotoGp, partendo proprio da Valentino e dal suo ritorno in Yamaha: "Torna sulla moto campione del Mondo, ma trova in casa il numero uno Jorge Lorenzo. È nella condizione di vincere anche metà delle gare". E secondo lui lo spagnolo sarà favorito anche nel duello con Dani Pedrosa: "Bella lotta, però vince sempre il mio amico Jorge". Il "Corsaro" sembra avere delle grandi aspettative anche per il debutto di Marc Marquez: "Sono 13 anni che un debuttante non sbanca la top class al primo tentativo. Io lo feci nel 1998 con la Yamaha 500. Sarebbe bello se anche a lui riuscisse il colpaccio". Infine, sembra convinto che, a sorpresa, un nuovo cambiamento potrebbe anche permettere alla Ducati di tornare a rilanciarsi: "Avevano il pilota più forte, adesso tutti si aspettano che la Ducati andrà peggio. Sarebbe bello se rifiorissero".

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WSBK
Piloti Max Biaggi
Articolo di tipo Ultime notizie