Magny-Cours, Superpole: Tom Sykes demolisce il record della pista e oggi partirà al palo. Male le Ducati

condividi
commenti
Magny-Cours, Superpole: Tom Sykes demolisce il record della pista e oggi partirà al palo. Male le Ducati
Di: Lorenzo Moro
29 set 2018, 10:13

Tom Sykes rovina la mattinata a Jonathan Rea andandogli a scippare la pole position, abbattendo il precedente record della pista e conquistandosi la partenza dalla prima casella in Gara 1.

In quella che doveva essere la cavalcata trionfale di Jonathan Rea ci mette lo zampino il compagno e storico avversario Tom Sykes, scippando la pole position a numero 1 e relegandolo così alla seconda casella sulla griglia di Gara 1. Il pilota inglese della Kawasaki è riuscito a mettere assieme un giro impressionante demolendo il suo precedente record (fatto segnare nel 2014 in 1'36"366) fermando il cronometro a 1'35"696, oltre 6 decimi meglio (-0"670). Nonostante Johnny Rea abbia dominato tutte le prove libere, Tom "Superpole Man" Sykes ha voluto far valere questo titolo ed è così andato a conquistare la sua 47esima pole position e la partenza al palo per la prossima Gara 1 (ore 12:50).

Deluso invece Jonathan Rea che era sicuro di avere la pole position in tasca (grazie ad un superbo giro in 1'35"843 fatto segnare pochi minuti prima del poi best lap di Sykes) ma che invece dovrà accontentarsi della seconda posizione in griglia. Bisogna ora vedere se Sykes sarà in grado di tramutare questa sua incredibile velocità sul giro secco in passo gara, la speranza è di assistere ad una gara combattuta ed emozionante piuttosto che ad un monotono assolo di Rea. 

Leggi anche:

Altro sport per il resto della banda, tutti staccati dai piloti Kawasaki di un abisso. Terzo in griglia partirà Lorenzo Savadori che, archiviata la FP4, è riuscito a ritrovare il buon ritmo visto ieri e, con un ritardo cronometrico di 868 millesimi (!) chiuderà la prima fila. Alle sue spalle, in seconda fila, troviamo Xavi Forés, primo degli indipendenti e davanti alle Ducati ufficiali (+0"917), assieme ad Alex Lowes (+1"069) e Chaz Davies, sesto a +1"258.

Terza fila per il giovane e bravissimo Michael Ruben Rinaldi (+1"303), accanto a Loris Baz (+1"359) e Toprak Ratzgatlioglu (+1"407) che si è guadagnato l'accesso alla Superpole 2 chiudendo in seconda posizione la Superpole 1 e che oggi partirà dalla nona casella della griglia. 

Quarta fila per Michael van der Mark (+1"543) che oggi sarà chiamato ad una bella rimonta, accanto a Leon Camier (+1"702) e Marco Melandri (+1"899) che non è mai riuscito ad essere efficace nel corso di queste qualifiche e che partirà dalla 12esima posizione.

Solo 13esimo Eugene Laverty che nel corso della Superpole 1 ha peccato di ingenuità: credendo che il suo tempo sarebbe stato sufficiente a permettergli l'accesso alla SP2, il pilota della Aprilia si è "seduto sugli allori" per poi vedersi il tempo scippato dal turco del team Puccetti Racing. Alle sue spalle la seconda Honda di Jake Gagne e la MV Agusta di un delusissimo Jordi Torres.

Di seguito i risultati della Superpole, ricordiamo la Gara 1, prevista alle ore 12:50 che potrebbe già permettere a Jonathan Rea di portarsi a casa il titolo mondiale, il 4° in carriera. 

 
Cla # Pilota Moto Tempo Gap km/h
1 66 United Kingdom Tom Sykes  Kawasaki 1'35.696   165.937
2 1 United Kingdom Jonathan Rea  Kawasaki 1'35.843 0.147 165.683
3 32 Italy Lorenzo Savadori  Aprilia 1'36.564 0.868 164.446
4 12 Spain Javier Fores  Ducati 1'36.613 0.917 164.362
5 22 United Kingdom Alex Lowes  Yamaha 1'36.765 1.069 164.104
6 7 United Kingdom Chaz Davies  Ducati 1'36.954 1.258 163.784
7 21 Michael Ruben  Ducati 1'36.999 1.303 163.708
8 76 France Loris Baz  BMW 1'37.055 1.359 163.614
9 54 Turkey Toprak Razgatlıoğlu  Kawasaki 1'37.103 1.407 163.533
10 60 Netherlands Michael van der Mark  Yamaha 1'37.239 1.543 163.304
11 2 United Kingdom Leon Camier  Honda 1'37.398 1.702 163.038
12 33 Italy Marco Melandri  Ducati 1'37.595 1.899 162.709
13 50 Ireland Eugene Laverty  Aprilia 1'37.617 1.921 162.672
14 45 United States Jake Gagne  Honda 1'37.747 2.051 162.456
15 81 Spain Jordi Torres  MV Agusta 1'38.129 2.433 161.823
16 36 Argentina Leandro Mercado  Kawasaki 1'38.176 2.480 161.746
17 99 United States Patrick Jacobsen  Honda 1'38.878 3.182 160.597
18 40 Spain Roman Ramos  Kawasaki 1'39.188 3.492 160.095
19 11 Jérémy Guarnoni  Kawasaki 1'39.490 3.794 159.610
20 96 Czech Republic Jakub Smrz  Yamaha 1'39.713 4.017 159.253
21 121 France Matthieu Lussiana  Aprilia
Prossimo articolo WSBK
Magny-Cours, Libere 4: Rea ancora davanti a tutti, ma gli altri sono sempre più vicini

Articolo precedente

Magny-Cours, Libere 4: Rea ancora davanti a tutti, ma gli altri sono sempre più vicini

Articolo successivo

Magny-Cours, Gara 1: mai nessuno come Rea che vince la gara e conquista il quarto titolo mondiale in SBK

Magny-Cours, Gara 1: mai nessuno come Rea che vince la gara e conquista il quarto titolo mondiale in SBK
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie WSBK
Evento Magny-Cours
Autore Lorenzo Moro
Tipo di articolo Qualifiche