Lowes torna in pista e farà due giorni di test a Jerez

Alex Lowes effettua due giorni di test a Jerez in sella alla Kawasaki per riprendere confidenza con la moto dopo lo stop forzato a causa dell’infortunio alla spalla. Il britannico condivide la pista con i piloti HRC e si prepara ai test collettivi di Barcellona in programma a fine mese.

Lowes torna in pista e farà due giorni di test a Jerez

Il problema alla spalla che lo ha tenuto lontano dalla moto sembra ormai solo un vecchio ricordo: Alex Lowes torna infatti in pista domani e sabato per due giorni di test a Jerez de la Frontera. Rivedremo infatti il britannico nuovamente in sella alla sua ZX-10RR dopo molte settimane di stop a causa di una caduta mentre faceva flat track e che lo ha costretto a saltare gli altri test effettuati da Kawasaki.

Lowes condividerà la pista con i piloti HRC, che gireranno in un test privato. Non sarà invece presente Jonathan Rea, che rivedremo in pista a fine marzo nei test collettivi di Barcellona. Il campione del mondo in carica ha preferito non recarsi a Jerez per le limitazioni dei giorni di prove durante l’inverno e, avendo già raccolto dati importanti sulla pista andalusa, preserva due giorni per altri test.

Negli ultimi giorni, Alex Lowes aveva postato sul suo profilo Instagram delle storie e post che lasciavano intendere un imminente ritorno in moto, mostrando l’allenamento in palestra e in bici. Il britannico si vedeva senza alcun tipo di protezione, che ha affermato di aver portato per quattro settimane dopo l’incidente che gli ha causato l’infortunio alla spalla.

Il pericolo dunque sembra rientrato e Lowes è pronto a continuare il lavoro lasciato in sospeso dopo gli ultimo test effettuati. Al suo secondo anno in Kawasaki, il britannico proseguirà lo sviluppo della nuova ZX-10RR, con cui spera di migliorare i risultati dello scorso anno e poter essere più competitivo nella stagione 2021.

“Non vedo l’ora di tornare sulla moto – afferma Lowes alla vigilia dei due giorni di test – Sono state delle settimane difficili, quattro delle quali le ho trascorse con una fascia al braccio. Ma sto lavorando sodo per ricostruire i muscoli intorno alla spalla. Fortunatamente sono stato a Barcellona e ho trascorso molto tempo con la squadra e con tutti i meccanici. Ora vogliamo solo tornare in pista e prepararci insieme alla stagione 2021. Sarà divertente! Il nostro obiettivo principale è di proseguire il programma di test di novembre”.

Guim Roda, team Manager KRT, afferma: “Inizialmente non avevamo pianificato di fare questo test a Jerez, perché Alex non aveva potuto partecipare al precedente. Così ci siamo accordati con HRC che farà due giorni di test, per dargli l’opportunità di mettere insieme qualche giro e riprendere il ritmo prima dei prossimi test collettivi al Montmelo. Negli ultimi mesi ha lavorato per recuperare alla spalla dopo la sua caduta mentre faceva flat track e si è preso il suo tempo per dare modo alla spalla di riprendersi al meglio. C’è solo bisogno di tempo per assicurarsi che i legamenti e i muscoli siano in una buona condizione”.

“Il meteo sembra buono e speriamo di poter fare un bel test insieme. Johnny non sarà a Jerez stavolta, dato che abbiamo la limitazione dei dieci giorni di prove per pilota. Nel suo caso abbiamo già delle informazioni proprio prese a Jerez, quindi resterà a Barcellona e si allena per i test di Barcellona di fine mese”.

condividi
commenti
SBK: il team GoEleven svela la nuova Ducati di Davies

Articolo precedente

SBK: il team GoEleven svela la nuova Ducati di Davies

Articolo successivo

WSBK: la pinza con le alette Brembo sulla Ducati di Redding

WSBK: la pinza con le alette Brembo sulla Ducati di Redding
Carica i commenti