Lowes, che botto! L’alfiere Kawasaki racconta la caduta nei test

Alex Lowes ha perso il controllo della sua Kawasaki alla Curva 1 del circuito di Navarra durante la seconda giornata di test. Il pilota sta bene e racconta la dinamica dell'incidente, facendo delle considerazioni anche in ottica gara, con lo sguardo puntato a Donington, prossimo round del mondiale.

Lowes, che botto! L’alfiere Kawasaki racconta la caduta nei test

I test a Navarra si sono chiusi nel segno delle Yamaha, con Garrett Gerloff e Toprak Razgatlioglu che si sono spartiti il miglior tempo nei due giorni. Eppure uno dei grandi protagonisti è stato, suo malgrado, Alex Lowes. Già, perché il pilota Kawasaki è incappato in ben tre cadute solo nell’ultima giornata, una delle quali ha costretto i commissari a esporre la bandiera rossa.

Nessuna conseguenza fisica per il pilota, che ha poi spiegato la dinamica della caduta, considerandosi fortunato. La sua ZX-10RR infatti è sfuggita al suo controllo alla Curva 1, finendo ad altissima velocità contro le barriere. Il pilota è rotolato nella ghiaia, riuscendo poi a ritornare in pista nel pomeriggio, in cui ha proseguito il programma di lavoro.

“Sto bene, sono stato molto fortunato – esordisce Lowes – La seconda giornata è iniziata molto bene, avevo un feeling simile a quello del primo giorno. Stavo facendo un long run e all’uscita della Curva 12 sono entrato molto aggressivo, ma ero già in pieno e onestamente non so cosa sia successo, è molto strano. Forse c’è anche qualche buca”.

Leggi anche:

Il pilota Kawasaki entra poi nel dettaglio spiegando bene la dinamica della caduta: “Poi abbiamo lavorato molto sul freno motore, ho testato alcune cose, sono andato lungo alla Curva 9, ma ci lavoriamo molto perché se riesci ad andare veloce in quel settore, il tempo sul giro arriva abbastanza agilmente. Poi io ho commesso un errore, alla Curva 1 ho spinto troppo e sono andato un po’ largo e si è chiuso l’anteriore. È velocissimo e non ho avuto la possibilità di salvare la caduta. Ma è stato un mio errore, fortunatamente sto bene”.

Ad ogni modo è pienamente soddisfatto del lavoro svolto. Le soluzioni trovate durante i due giorni di test sul nuovo Circuito di Navarra crede lo possano aiutare anche in vista del round di Donington, in programma la prossima settimana: “Credo che abbiamo trovato delle soluzioni per fare dei bei passi in avanti, perché anche a Donington l’ultimo settore è tutto caratterizzato da frenate forti".

"Quindi abbiamo lavorato molto in quest’area e ci potrebbe essere utile anche per il round di Donington. È la gara di casa, dista dieci minuti. È la mia pista preferita, non siamo riusciti a correrci l’anno scorso, quindi sarà bello tornare. Penso sia una pista che si adatta alle Kawasaki, non vedo l’ora di scendere in pista e l’obiettivo ovviamente è il podio”.

Ecco il video della caduta di Alex Lowes nei test di Navarra 

 
condividi
commenti
SBK: Most ospiterà il pubblico senza restrizioni

Articolo precedente

SBK: Most ospiterà il pubblico senza restrizioni

Articolo successivo

Cavalieri e Pedercini si separano: da Donington ci sarà Mossey

Cavalieri e Pedercini si separano: da Donington ci sarà Mossey
Carica i commenti