Locatelli: “Weekend eccellente, dobbiamo continuare così”

Andrea Locatelli raccoglie tre quarti posti nel round di Navarra ed è “il primo degli altri” in un weekend dominato dai tre contendenti al mondiale. Il pilota Yamaha conferma anche in Spagna la grande crescita nel suo anno di debutto.

Locatelli: “Weekend eccellente, dobbiamo continuare così”

I protagonisti del round di Navarra sono stati senza dubbio i primi tre della classifica, che si sono divisi le posizioni del podio e che hanno infiammato la lotta mondiale. Tuttavia, Razgatlioglu, Rea e Redding non hanno oscurato Andrea Locatelli, che per il terzo fine settimana consecutivo è stato “il primo degli altri”.

Il pilota Yamaha porta a casa tre quarti posti, riuscendo a confermare l’enorme crescita vista già da Assen. Il podio conquistato in Olanda è stato solo l’inizio dell’ascesa del campione Supersport in carica, che pian piano si avvicina al gruppo dei primi non solo in pista, ma anche in classifica. Con le quarte posizioni si stabilizza al quinto posto nella generale. Paga un distacco importante dalla vetta, ma questo indica quanto siano grandi i passi in avanti compiuti in queste ultime tappe disputate.

Nelle prime fasi di Gara 2 inoltre ha insidiato la prima posizione, portandosi al comando per qualche curva, salvo poi doversi accontentare di una quarta piazza che comunque lo rende piuttosto soddisfatto: “È stato un weekend fantastico a Navarra. Alla fine, in Gara 2, ho spinto al massimo, ma al primo giro avevo commesso qualche errore. Sono andato largo, ho toccato un pilota e ho perso alcune posizioni. Ho provato a sorpassare il pilota davanti me, ma alla fine il gruppo dei primi era troppo avanti. Ho tentato di chiudere il gap, ma non ci sono riuscito”.

“È un altro weekend eccellente – prosegue proiettandosi già verso il round di Magny-Cours in programma fra due settimane – perché non abbiamo fatto errori, abbiamo ottenuto delle posizioni buonissime e sicuramente dobbiamo essere felici perché siamo davanti, ora dobbiamo continuare così. Adesso abbiamo un’altra occasione a Magny-Cours, non sarà facile perché non ho mai guidato lì con questa moto, ma conosco la pista perché ci ho corso l’anno scorso sul bagnato. Me lo ricordo molto bene!”.

condividi
commenti
A volte ritornano: Bautista e Ducati di nuovo insieme nel 2022

Articolo precedente

A volte ritornano: Bautista e Ducati di nuovo insieme nel 2022

Articolo successivo

Sykes difende le sue prestazioni dopo il "taglio" da parte di BMW

Sykes difende le sue prestazioni dopo il "taglio" da parte di BMW
Carica i commenti