La Superbike in pista a Misano per due giorni di test

Il Mondiale Superbike fa tappa al Misano World Circuit Marco Simoncelli per due giorni di test organizzati da Ducati e a cui partecipano anche Yamaha, Kawasaki Puccetti e alcuni team Supersport. Sarà assente Chaz Davies, risultato positivo al Covid la scorsa settimana.

La Superbike in pista a Misano per due giorni di test

La partenza della stagione 2021 è ulteriormente ritardata, ma il Mondiale Superbike non si ferma. Nonostante si parta a fine maggio da Aragon, le derivate di serie scendono in pista per due giorni di test al Misano World Circuit Marco Simoncelli. Non tutti i team saranno presenti, ma a girare tra le curve del tracciato romagnolo troveremo i piloti Ducati e Yamaha, sia gli ufficiali sia gli indipendenti, insieme a Lucas Mahias, in rappresentanza di Kawasaki.

Scott Redding e Michael Ruben Rinaldi sono pronti a salire in sella alla propria quattro cilindri per continuare il lavoro in vista di una stagione che vuole vedere Ducati fermare il dominio di Jonathan Rea e della sua Kawasaki. Redding lavorerà sul consolidamento di quanto visto nel 2020, mentre Rinaldi proseguirà l’adattamento alla squadra ufficiale.

A fianco al team factory troveremo anche Tito Rabat, che alla guida della Panigale V4R del team Barni deve familiarizzare con la nuova categoria, dopo tanti anni di presenza in MotoGP. Sarà presente anche Axel Bassani, pilota più giovane della griglia, che dal 2021 è in forza al team Motocorsa Racing. Salta all’occhio invece l’assenza di Chaz Davies. Il gallese, inizialmente programmato per questi test, è costretto a rimandare il debutto con il team Go Eleven a causa del Covid. Risultato positivo la settimana scorsa, è già negativo ma non può viaggiare per rispettare la quarantena obbligatoria.

Ducati è dunque quasi al completo e così sarà anche Yamaha. Il team ufficiale è già a Misano e domani in pista scenderanno Toprak Razgatlioglu e Andrea Locatelli. Il turco è arrivato in Italia con un permesso speciale e non è costretto ad osservare la quarantena, come invece previsto dal Governo Italiano per chi proviene dalla Turchia. I test di Misano rappresenteranno una nuova occasione per il campione supersport in carica per adattarsi alla Superbike, in cui debutta quest’anno a fianco prorpio di Razgatlioglu, punta di diamante di Iwata.

Non solo factory, Yamaha porta in pista anche i due portacolori del team GRT, Garrett Gerloff e Kohta Nozane. Lo statunitense vorrà confermare quanto di buono fatto vedere nella sua stagione di debutto nel 2020, mentre Nozane ne approfitterà per prendere confidenza con la categoria. A girare sarà anche Christophe Ponsson, in forza al team Gil Motor Sport – Yamaha. Il francese sarà titolare quest’anno dopo un 2020 che lo ha visto partecipare come wild card in alcune gare.

Kawasaki invece non sarà presente con il team ufficiale, che vedremo in pista a Barcellona fra due settimane. In rappresentanza del costruttore giapponese ci sarà Lucas Mahias, che salirà in sella alla ZX-10RR del team Puccetti. Il francese ne approfitterà per abituarsi alla Superbike, in cui debutta quest’anno dopo aver militato in Supersport.

A proposito di classe intermedia, il Misano World Circuit ospita anche squadre Supersport. Puccetti farà girare anche i due portacolori Phillip Oettl e Can Oncu, che si preparano in vista della stagione 2021. Sarà in pista anche il team campione del mondo, Bardahl Evan Bros con il nuovo pilota Steven Odendaal.

condividi
commenti
SBK: Davies ha contratto il Covid, salterà i test di Misano
Articolo precedente

SBK: Davies ha contratto il Covid, salterà i test di Misano

Articolo successivo

SBK, Test Misano: Razgatlioglu su Redding nel Day 1

SBK, Test Misano: Razgatlioglu su Redding nel Day 1
Carica i commenti