Una versione più corta del Buddh Circuit per la SBK

Una versione più corta del Buddh Circuit per la SBK

Il tracciato indiano si adatterà alle moto diventando di 5.014 metri e con sole 13 curve

Nella stagione 2013 il Mondiale Superbike allargherà i suoi orizzonti arrivando a fare visita anche all'India. Ad ospitare il debutto della serie sarà il Buddh International Circuit, ovvero lo stesso tracciato che da un paio d'anni è sede del Gp di Formula 1, ma in occasione del weekend dell'8 e 9 marzo verrà utilizzato un layout differente. Per cercare di rendere la pista conforme agli standard di sicurezza richiesti dalle moto, infatti, i dirigenti dell'autodromo hanno deciso di sfruttare il percorso nella sua versione da 5.015 metri (quella che ospita la F1 è di 5.125), riducendo anche il numero delle curve da 16 a 13. Ma non è tutto perchè verranno apportate anche delle importanti modifiche alle barriere di protezione, con tutte quelle mobili presenti tra la curva 1 e la curva 4 che verranno posizionate più indietro per consentire la presenza di maggiori spazi di fuga. Inoltre saranno modificati anche in cordoli delle curve 9 e 16 (che in questo caso sarà la 13), per evitare che si possano verificare situazioni spiacevoli come dei decolli. Questi accorgimenti però porteranno anche ad un importante calo dei biglietti a disposizione per l'evento: saranno circa 70.000 contro gli oltre 100.000 che vengono messi in vendita in occasione dell'arrivo del Circus. L'ispezione definitiva della FIM comunque avverrà nei prossimi giorni, nella terza settimana di gennaio.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WSBK
Articolo di tipo Ultime notizie