La pioggia rovina la ripartenza dei test della SBK

La pioggia rovina la ripartenza dei test della SBK

Pochi giri per tutti, con la Kawasaki e la Suzuki impegnate ad Almeria e la Honda a Portimao

Terminato il blocco dei test imposto dal regolamento, i motori sono tornati a riaccendersi ieri per il Mondiale Superbike, ma si potrebbe anche dire che è stato quasi un fuoco di paglia. A fare da padrone, infatti, è stato il maltempo, con la pioggia che ha colpito sia Almeria che Portimao. Sul tracciato spagnolo erano presenti la Kawasaki e la Suzuki, che però hanno potuto lavorare solo nel pomeriggio, vista la pioggia caduta praticamente per tutta la mattina. Tom Sykes e Loris Baz si sono dati da fare sulle loro ZX-10R soprattutto con un lavoro di setting fine, volto a migliorare il grip offerto al posteriore. Decisamente più impegnato il vice-campione del mondo in carica Eugene Laverty, che ha dovuto provare un cambio ed un forcellone completamente inediti per la GSX-R1000 del Team Crescent, mentre il suo nuovo compagno Alex Lowes ha continuato a girare con la moto dello scorso anno. E' andata anche peggio alla Honda, che si è recata in Portogallo, dove la pioggia è stata invece incessante per tutto il giorno, costringendo Jonathan Rea e Leon Haslam, ai quali si è aggiunto il tester Michele Magnoni, a rimanere dentro al box, effettuando solo un breve shakedown per non prendere troppi rischi.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WSBK
Piloti Eugene Laverty , Tom Sykes , Jonathan Rea
Articolo di tipo Ultime notizie