Kawasaki in vetta nei test di Jerez con Rea e Sykes. Davies terzo

Nella giornata di test della Superbike sul tracciato di Jerez le Kawasaki di Rea e Sykes sono state le più veloci davanti alla Ducati ufficiale di Davies. Primi giri per alcune componenti della Ninja ZX-10RR 2017.

Kawasaki in vetta nei test di Jerez con Rea e Sykes. Davies terzo
Bike of Tom Sykes, Kawasaki Racing
Jonathan Rea, Kawasaki Racing
Davide Giugliano, Ducati Team
Nicky Hayden, Honda World Superbike Team
Chaz Davies, Ducati Team
Sylvain Guintoli, Pata Yamaha
Alex Lowes, Pata Yamaha
Leon Camier, MV Agusta

Ieri è terminato il penultimo appuntamento del Mondiale 2016 di Superbike e oggi, sempre sulla pista andalusa di Jerez de la Frontera, i team hanno svolto una giornata di test in vista dell'ultima gara dell'anno e in previsione della prossima stagione.

Dopo aver centrato il titolo mondiale Costruttori in Gara 1 di sabato scorso, Kawasaki ha primeggiato in questa giornata rispondendo parzialmente al dominio targato Ducati-Davies, che a Jerez hanno portato a casa la seconda doppietta consecutiva della stagione.

Jonathan Rea ha siglato il miglior tempo in 1'40"815 in sella alla sua Ninja ZX-10R, davanti per 241 millesimi di secondo al compagno di squadra Tom Sykes. I due piloti Kawasaki hanno affinato l'assetto in vista del Qatar, ma hanno anche portato in pista per la prima volta parti della nuova Ninja ZX-10RR.

Dietro le due "verdone" ecco la Ducati Panigale R del re di Jerez: Chaz Davies. Il gallese ha terminato la sessione in terza posizione, ma staccato di oltre 7 decimi dal miglior crono di Rea. Anche il team di Borgo Panigale ha provato nuove componenti per il 2017, nello specifico parti riguardanti le sospensioni che saranno montate sulla Rossa del prossimo anno. A pochi millesimi da lui ecco la prima Yamaha YZF-R1, quella di Sylvain Guintoli, sempre molto rapida sul giro secco.

Buona la prestazione delle due Honda CBR1000RR di Nicky Hayden e Michael van der Mark, rispettivamente in quinta e sesta posizione. Alex Lowes continua a risultare più lento di Guintoli e oggi non è andato oltre la settima posizione.

A 65 millesimi di secondo ecco la prima BMW, quella di Jordi Torres, davanti alla moto gemella affidata dal team Althea a Markus Reiterberger. Chiude la Top 10 Davide Giugliano con la seconda Ducati ufficiale. Leon Camier, reduce dal rinnovo annuale del contratto con MV Agusta, ha chiuso appena fuori dalle prime 10 posizioni davanti a Illia Mykhalchyk. Il giovane ucraino ha girato con una Kawasaki Ninja ZX-10R 2015 che usa nella Superstock 1000.

Proprio Mykhalchyk è stato autore di una caduta alla Curva 1. Nello stesso punto Tom Sykes ha dovuto parcheggiare la sua Ninja nei minuti finali della sessione a causa di un problema tecnico. Cadute anche per Al Sulaiti, Davide Giugliano ed entrambi i piloti del team Althea: Jordi Torres e Markus Reiterberger. Da segnalare, inoltre, che tutti i team hanno lavorato con le nuove gomme messe a disposizione dalla Pirelli, sia per quanto riguarda l'anteriore che il posteriore. 

PosizionePilotaMotoTempo/distacco
1 Jonathan Rea Kawasaki Ninja ZX-10R 1'40”815
2 Tom Sykes Kawasaki Ninja ZX-10R +0"241
3 Chaz Davies Ducati Panigale R +0"748
4 Sylvain Guintoli Yamaha YZF-R1 +0"812
5 Nicky Hayden Honda CBR1000RR +0"925
6 Michael van der Mark Honda CBR1000RR +0"933
7 Alex Lowes Yamaha YZF-R1 +1"080
8 Jordi Torres BMW S1000RR +1"155
9 Markus Reiterberger BMW S1000RR +1"241
10 Davide Giugliano Ducati Panigale R +1"432
condividi
commenti
Ufficiale: MV Agusta e Leon Camier insieme anche nel Mondiale 2017
Articolo precedente

Ufficiale: MV Agusta e Leon Camier insieme anche nel Mondiale 2017

Articolo successivo

Ducati ha provato componenti 2017 della Panigale nei test di Jerez

Ducati ha provato componenti 2017 della Panigale nei test di Jerez
Carica i commenti