Kawasaki e Rea, a Misano per consolidare il primato

Jonathan Rea si presenta a Misano da leader incontrastato del campionato, con un ampio vantaggio sugli inseguitori. Entusiasta di correre sul tracciato romagnolo, è determinato a consolidare il primato in classifica. Anche Alex Lowes è pronto per il terzo round della stagione.

Kawasaki e Rea, a Misano per consolidare il primato

A Misano aveva dato una svolta alla stagione 2019 e questo fine settimana Jonathan Rea torna sulla pista romagnola, rientrata dopo un anno di assenza dal calendario, da leader incontrastato, con 34 punti di vantaggio sul secondo, Toprak Razgatlioglu, e con 36 su Scott Redding, che sulla pista di casa del team cerca il riscatto.

Il pilota Kawasaki punta a consolidare il primato in classifica su un tracciato che ama particolarmente, anche per l’atmosfera. Il grande entusiasmo è dato anche dal fatto che per la prima volta dopo tanto tempo, scenderà in pista con il calore del pubblico presente sugli spalti: “Sono entusiasta di essere a Misano, soprattutto perché l’anno scorso non abbiamo corso qui. È una pista su cui mi diverto a guidare, sia per il tracciato sia per l’ospitalità italiana. La zona è incredibile e mi piace sempre trascorrere del tempo qui con la mia famiglia al mare, in spiaggia. Il cibo, i tifosi, ha veramente tutto e specialmente questo fine settimana in cui torneremo ad avere degli appassionati sulle tribune sarà ancora più speciale”.

“Le prime gare sono state buone – prosegue poi parlando del weekend che lo attende dopo l’inizio positivo – siamo riusciti a modificare le caratteristiche della nostra ZX-10RR all’Estoril ed è migliorata l’apertura della finestra di lavoro, continueremo a provare idee. Siamo in avvicinamento ai mesi estivi e penso che tutto il lavoro fatto durante l’inverno e in queste prime gare, concentrandoci sulle alte temperature e sull’essere dolci con le gomme, sta portando i suoi frutti. Misano è una pista riasfaltata qualche anno fa e mi ha dato un feeling strano quando abbiamo provato qui l’anno scorso. Ma riusciamo ancora ad essere veloci, non vedo l’ora di affrontare il weekend e rivedere i nostri fan in pista”.

Anche Alex Lowes è pronto ad affrontare il terzo round della stagione, il primo a Misano da pilota Kawasaki: “Non avendo un calendario normale l'anno scorso non ho corso per la Kawasaki in tutte le piste di quest'anno, ma conosco Misano molto bene e so che le Kawasaki sono andate bene lì in passato. Sono davvero entusiasta di sfidare me stesso correndo a Misano con la moto verde. Abbiamo un buon set-up sulla moto, a cui siamo arrivati nei test invernali. Ha funzionato su molte piste, quindi sono abbastanza fiducioso che funzionerà anche a Misano. Non vedo l'ora di tornare in azione”.

“Sarà importante lavorare sodo e bene venerdì. So che la pista è stata riasfaltata l'anno scorso, quindi abbiamo bisogno di controllare la durata delle gomme e quali pneumatici ci piacciono, soprattutto sull'anteriore, perché questo può essere un aspetto critico a Misano. È semplicemente fantastico tornare in Italia. Misano è sempre un round fantastico che ci è mancato l'anno scorso, quindi non vedo l'ora di tornarci e di mettermi al lavoro questo fine settimana".

condividi
commenti
SBK: Ducati a Misano in cerca del riscatto
Articolo precedente

SBK: Ducati a Misano in cerca del riscatto

Articolo successivo

SBK, Misano, Libere 1: Razgatlioglu precede il plotone Ducati

SBK, Misano, Libere 1: Razgatlioglu precede il plotone Ducati
Carica i commenti