Kawasaki chiude con soddisfazione il test di Portimao

Jonathan Rea e Alex Lowes mettono in archivio una giornata di test a Portimao terminata con feedback molto positivi. Il duo Kawasaki è pronto ad affrontare i prossimi round della stagione, avendo lavorato su molti aspetti della Ninja ZX-10RR.

Kawasaki chiude con soddisfazione il test di Portimao

Il momento chiave della stagione si avvicina, nelle prossime cinque settimane la Superbike sarà impegnata in quattro round e Kawasaki non si farà trovare impreparata: Jonathan Rea e Alex Lowes hanno svolto una giornata di test a Portimao, che sarà teatro anche di uno degli appuntamenti decisivi di questo mondiale così serrato.

Il team ha archiviato la giornata di test con un bilancio più che positivo, i due piloti hanno lavorato sulla Ninja ZX-10RR in vista dei prossimi round e dell’appuntamento in Algarve, che si terrà a ottobre. Elettronica, geometria e setup sono state le aree di lavoro su cui si è concentrato il duo Kawasaki, che ha completato anche due long run, simulando una gara con sensazioni decisamente buone.

“È stato un test molto positivo – afferma Jonathan Rea al termine della giornata – Abbiamo completato molti giri e la pista è stata buona, non era molto gommata inizialmente, ma pian piano è migliorata. Siamo riusciti a fare un long run con le gomme da gara e abbiamo lavorato anche su diverse geometrie. Abbiamo affinato il setup della moto per il round di Portimao che faremo. Il nuovo asfalto è fantastico e mi sono divertito a guidare. Sorridevo e ho dato un buon feedback ai miei ingegneri. Voglio ringraziare moltissimo tutte le persone e il management del team per aver reso possibile questo test”.

Alex Lowes gli fa eco e si ritiene molto soddisfatto del lavoro svolto: “Questa mattina è andata bene. Abbiamo provato tre o quattro opzioni diverse sull’anteriore e avevamo anche alcune componenti da provare. Abbiamo fatto alcune modifiche alla geometria che mi hanno dato un feedback abbastanza positivo. Nel pomeriggio, quando le temperature si sono alzate, abbiamo provato un long run in preparazione al weekend di gara a Portimao di inizio ottobre. Ho avuto un buon feeling con la moto. La Ninja ZX-10RR stava lavorando davvero bene intorno a Portimao. È stato un test molto positivo per noi, quindi sono felice”.

Dal punto di vista tecnico, Pere Riba, capotecnico di Jonathan Rea, spiega: “La pista era calda nel pomeriggio e la temperatura è arrivata a 45-48°C. Questo è stato importante per noi perché le prossime gare dovrebbero svolgersi in condizioni di caldo. Speravo in questo tipo di condizioni qui a Portimao e le abbiamo avute. Dopo i round a Most e Navarra, piste nuove per noi e un po' diverse da quelle a cui siamo abituati, abbiamo raccolto alcune buone informazioni, ma abbiamo anche riscontrato delle difficoltà. Soprattutto in termini di equilibrio e di gestione del motore, che sono sempre collegati. Abbiamo raccolto buone informazioni in questa giornata, abbiamo provato alcune cose diverse per capire le prossime due gare e avere la miglior base possibile da cui partire. Abbiamo anche provato un paio di cose nuove per raccogliere informazioni per il futuro. Non abbiamo avuto problemi, abbiamo capito i punti che volevamo e ora non vediamo l'ora di andare a Magny Cours”.

Anche Marcel Duinker, capotecnico di Alex Lowes, racconta la giornata di test: “Questo test è stato buono per noi. L’asfalto della pista è stato cambiato l'anno scorso e la risposta data dalle gomme è stata un po’ una sorpresa. Sapevamo dagli ultimi due round che direzione volessimo prendere con il set-up del telaio e abbiamo provato tre diversi elementi sulla moto. Abbiamo fatto 55 giri in tutto, confermato questi elementi e Alex ha fatto un long run alla fine. Ho avuto un pilota molto felice alla fine della giornata”.

condividi
commenti
Kawasaki vola a Portimao per una giornata di test

Articolo precedente

Kawasaki vola a Portimao per una giornata di test

Articolo successivo

SBK 2021: ecco gli orari tv di Sky e TV8 del Round di Magny-Cours

SBK 2021: ecco gli orari tv di Sky e TV8 del Round di Magny-Cours
Carica i commenti