Jerez, Day 1: la pioggia ferma le Kawasaki. Esordio di Laverty con Aprilia

La pioggia ha condizionato la prima giornata di test invernali SBK a Jerez de la Frontera. Solo il team Milwaukee Aprilia ha girato con costanza con entrambi i piloti. Fermi Rea e Sykes, assente Hayden per infortunio a un ginocchio.

Jerez, Day 1: la pioggia ferma le Kawasaki. Esordio di Laverty con Aprilia
Eugene Laverty, Milwaukee Aprilia World Superbike Team
La moto di Lorenzo Savadori, Milwaukee Aprilia World Superbike team
Stefan Bradl, Honda World Superbike Team
Lorenzo Savadori
Jordi Torres, BMW
Markus Reiterberger, BMW
Markus Reiterberger, BMW

Il meteo ha pesantemente condizionato la prima giornata di test invernali della World Superbike sul tracciato andaluso di Jerez de la Frontera. La pista è stata bagnata a più riprese da una pioggia intermittente e ha senza dubbio disturbato il lavoro dei team presenti in Spagna.

Nonostante l'acqua scesa in Andalusia, il team Milwaukee Aprilia ne ha approfittato per far debuttare la sua line up 2017 formata dal nostro Lorenzo Savadori e da Eugene Laverty. La pioggia non ha fermato i due nuovi piloti del team britannico - che in questa stagione sarà supportato da Aprilia - i quali hanno potuto prendere confidenza con la RSV4 RF 1000.

Chi invece ha deciso di abbassare le serrande del box anzitempo rinunciando a girare per l'intera giornata è stato il Kawasaki Racing Team. Jonathan Rea e Tom Sykes hanno prima aspettato che le condizioni migliorassero, ma poi hanno desistito e torneranno in pista nei prossimi giorni per fare un lavoro dedicato alle sospensioni della nuova Ninja ZX-10RR.

Situazione particolare in casa Honda Ten Kate. A Jerez de la Frontera c'è solo un pilota a firare con il vecchio modello della CBR1000RR Fireblade SP, ovvero il tedesco Stefan Bradl. Il rookie ha deciso di scendere in pista per prendere confidenza con le gomme Pirelli, mai usate sino al test fatto la settimana scorsa ad Aragon proprio con il suo nuovo team.

Fuori causa invece Nicky Hayden, costretto a saltare il test andaluso a causa della distorsione di un ginocchio patita nel corso di un allenamento dopo i primi test di Aragon. Il pilota nativo del Kentucky è stato costretto a tornare negli Stati Uniti per ulteriori accertamenti.

Sul tracciato situato nel sud della penisola iberica era presente anche il team Althea BMW Racing con i due piloti titolari della prossima stagione - lo spagnolo Jordi Torres e il tedesco Markus Reiterberger - ma anche con Marco Faccani, che dalla prossima stagione sarà chiamato a difendere il titolo mondiale conquistato da Raffaele De Rosa nella Superstock 1000 in sella alla S1000RR.

condividi
commenti
Giugliano finisce nella British Superbike: nel 2017 sarà con il team Tyco BMW

Articolo precedente

Giugliano finisce nella British Superbike: nel 2017 sarà con il team Tyco BMW

Articolo successivo

Jerez, Day 2: Kawasaki lavora sulla carena 2017. Bradl sui freni della Honda

Jerez, Day 2: Kawasaki lavora sulla carena 2017. Bradl sui freni della Honda
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie WSBK
Evento Jerez, test di novembre
Sotto-evento Lunedì
Location Circuito de Jerez
Autore Giacomo Rauli