Il Mondiale Superbike 2019 prende il via con i test invernali di Jerez. Occhi puntati sulla Ducati V4

condividi
commenti
Il Mondiale Superbike 2019 prende il via con i test invernali di Jerez. Occhi puntati sulla Ducati V4
Di:
22 gen 2019, 14:17

Team e piloti saranno impegnati in due giorni di test sul tracciato di Jerez. Alcuni si sposteranno poi a Portimao prima di volare verso l’Australia, dove disputeranno l’ultima tornata di prove prima dell’inizio della stagione.

Jonathan Rea, Kawasaki Racing
Jonathan Rea, Kawasaki Racing
Chaz Davies, Aruba.it Racing-Ducati SBK Team
Alvaro Bautista, Aruba.it Racing-Ducati SBK Team
Marco Melandri, GRT Yamaha WorldSBK Team
Michael van der Mark, Pata Yamaha
Tom Sykes, BMW Motorrad WorldSBK

Si accendono i motori per la prima volta nel 2019, la Superbike è pronta a tornare in pista e lo fa con due giorni di test sul tracciato di Jerez. Il mondiale delle derivate di serie torna in Andalusia dopo le prove di fine novembre, dove piloti e squadre hanno avuto un primo assaggio della stagione che sta per cominciare. Il 23 ed il 24 gennaio i team saranno a lavoro su dettagli e aggiustamenti in vista degli ultimi test, che si svolgeranno a Phillip Island poco prima dell’inizio della stagione.

Molto attesi i due portacolori Kawasaki: Jonathan Rea è l’uomo da battere, il pilota dei record. Lavorerà per cercare di restare il dominatore incontrastato, ma la concorrenza è spietata. Dall’altra parte del box ci sarà infatti Leon Haslam, tornato nel mondiale e pronto a dare il massimo per poter battere il compagno di squadra. Altre tre Kawasaki gireranno a Jerez, una guidata da Toprak Razgatlioglu, in forza al team Puccetti, l’altra affidata a Jordi Torres, che da quest’anno è con Pedercini. In pista anche Leandro Mercado, con il team Orelac Racing VerdNatura.

Anche Ducati arriva a Jerez impaziente di scendere in pista, Borgo Panigale metterà alla prova la nuova moto, chiamata ad interrompere l’egemonia Kawasaki. A guidarla ci saranno il confermato Chaz Davies ed il nuovo acquisto Alvaro Bautista. In pista anche Michael Ruben Rinaldi con il BARNI Racing Team e l’altra Panigale V4 R del team Goeleven, affidata ad Eugene Laverty.

Yamaha non starà a guardare e vola a Jerez con la propria squadra vincente. Alex Lowes e Michael van der Mark continueranno a lavorare seguendo la strada che li ha condotti ai buoni risultati del 2018, per potersi migliorare anche nella stagione che sta per cominciare. Al loro fianco il nuovo team, GRT Yamaha, composto dal veterano Marco Melandri e dall’esordiente Sandro Cortese. Molto attesa anche questa coppia inedita, che fa parte del nuovo progetto e cercherà competitività da subito.

Vedremo in pista anche altri graditi ritorni. BMW e Honda, tornate in vesti ufficiali,  sono pronte a lavorare per ritornare a lottare per le posizioni di testa ogni weekend. Il team tedesco conta sul nuovo acquisto Tom Sykes e su Markus Reiterberger, tornato in Superbike da campione in carica dell’Europeo Supestock 1000. La CBR 1000 RR del team Moriwaki-Althea invece è affidata al confermato Leon Camier ed a Ryuichi Kiyonari, anche lui di ritorno nel mondiale. Alessandro Delbianco invece proverà la terza Honda, quella del team Althea Mie.

Cinque team ufficiali e sette indipendenti formano la griglia di partenza e gireranno a Jerez il 23 ed il 24 gennaio. Alcuni si sposteranno poi a Portimao il 27 ed il 28 gennaio, per continuare a lavorare. Ma quelli in Spagna non saranno gli ultimi test disponibili. L’ultima occasione sarà a Phillip Island, in Australia, il 18 ed il 19 febbraio. Da quel momento tutto sarà pronto per dare inizio alla nuova stagione, che comincerà il 22 febbraio, sempre sul tracciato australiano.

Articolo successivo
Presentato a Motor Bike Expo il team Pedercini Racing 2019 di Superbike e Supersport

Articolo precedente

Presentato a Motor Bike Expo il team Pedercini Racing 2019 di Superbike e Supersport

Articolo successivo

La giunta di Bathurst pensa di ospitare la SBK nel nuovo circuito di Mount Panorama dal 2021

La giunta di Bathurst pensa di ospitare la SBK nel nuovo circuito di Mount Panorama dal 2021
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie WSBK
Autore Lorenza D'Adderio