WSBK
G
Estoril
07 mag
Postponed
G
Aragon
21 mag
Prossimo evento tra
39 giorni
G
Misano
11 giu
Prossimo evento tra
60 giorni
G
Donington Park
02 lug
Prossimo evento tra
81 giorni
G
Assen
23 lug
Prossimo evento tra
102 giorni
G
Navarra
20 ago
Prossimo evento tra
130 giorni
G
Magny-Cours
03 set
Prossimo evento tra
144 giorni
G
Barcelona
17 set
Prossimo evento tra
158 giorni
G
Jerez
24 set
Prossimo evento tra
165 giorni
G
Algarve
01 ott
Prossimo evento tra
172 giorni
G
Villicum
15 ott
Prossimo evento tra
186 giorni
G
Mandalika
12 nov
Prossimo evento tra
214 giorni

Il debutto di Locatelli: “Yamaha potente, voglio girare ancora”

Andrea Locatelli ha debuttato in Superbike in occasione della giornata di test ad Estoril. Ha avuto una prima presa di contatto con la Yamaha del team Pata e ha notato la grande potenza del motore rispetto alla 600. Per lui sarà importante continuare a macinare chilometri per arrivare pronto all’inizio della stagione.

Il debutto di Locatelli: “Yamaha potente, voglio girare ancora”

Il 2020 è sicuramente un anno memorabile per Andrea Locatelli, che si è laureato campione del mondo al debutto in Supersport, battendo anche i record del leggendario Kenan Sofuoglu. Ma per il pilota bergamasco è iniziato il 2021, che rappresenterà una stagione di grandi cambiamenti: approdato in Superbike con il team Yamaha Pata, l’italiano è già sceso in pista per un assaggio di quella che sarà la sua nuova avventura.

Sul Circuito di Estoril infatti, le derivate di serie hanno completato una giornata di test in vista del 2021. Piloti e squadre sono stati costretti a fermarsi in anticipo a causa della pioggia, ma Locatelli ha avuto la possibilità di iniziare a conoscere la moto e familiarizzare con la nuova categoria: “Sfortunatamente non abbiamo potuto completare molti giri, ha iniziato a piovere e ci siamo dovuti fermare ai box. Ma le sensazioni sono molto buone e la moto è bella, va forte ed è molto veloce, non l’avevo mai provata. Comunque sono contento ed anche i ragazzi sono un gran team, sono sicuro che potremo fare un bel lavoro. Nel primo giro ho iniziato a capire la moto ed anche questo è molto importante. Sono sicuro che lavoreremo molto, perché ci concentreremo sul motore, sull’elettronica. Sono sicuro che possiamo essere veloci”.

Leggi anche:

Indubbiamente Locatelli dovrà adattarsi alla classe regina delle derivate di serie, più potente e complessa della 600, da lui dominata in questo 2020 appena concluso. Il portacolori Yamaha spiega cosa lo ha colpito maggiormente ad una prima presa di contatto con la Superbike: “Non avevo mai guidato una Superbike e questa è molto diversa. Il feeling è simile, ma il motore è molto potente. È un punto molto importante riuscire a capire come sfruttare la potenza del motore, ma con l’elettronica dobbiamo ancora lavorare tanto ed adottare soluzioni curva dopo curva. Ma sarà importante continuare a girare per familiarizzare con la moto ed accumulare chilometri, perché sarà importante per la costanza e per il ritmo, ma ce la faremo”.

Sarà ora fondamentale continuare a girare e si presenterà l’occasione nei prossimi test, in programma a Jerez de la Frontera: “Credo sia possibile girare a Jerez prima della fine dell’anno, è importante anche provare a guidare per accumulare chilometri, perché per me è tutto nuovo, ma voglio arrivare bene alla stagione per iniziare questa avventura e fare bene già alla prima gara. Ma ora con i ragazzi capiremo qual è la direzione giusta da prendere nei test, ci sarà anche da capire come sarà la situazione Covid, ma sono sicuro che faremo un grande lavoro”.

È tempo di proiettarsi verso il futuro, che riserva molte sorprese ad Andrea Locatelli. Prima di lanciarsi verso il 2021, fa un breve bilancio del suo meraviglioso 2020, che ha gettato le basi per l’approdo in Superbike: “È stata una stagione incredibile, siamo stati forti in tutte le gare, abbiamo battuto tanti record. Anche con il team Bardahl Evan Bros abbiamo fatto un grande lavoro, non abbiamo mai commesso un errore. Questo è importante per me, per il mio futuro. Sono un campione del mondo e ne sono molto felice. Ora non vedo l’ora di iniziare questa nuova avventura e spero di poter fare un ottimo lavoro in Superbike”.

Andrea Locatelli, Pata Yamaha

Andrea Locatelli, Pata Yamaha
1/12

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Locatelli, Pata Yamaha

Andrea Locatelli, Pata Yamaha
2/12

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Locatelli, Pata Yamaha

Andrea Locatelli, Pata Yamaha
3/12

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Locatelli, Pata Yamaha

Andrea Locatelli, Pata Yamaha
4/12

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Locatelli, Pata Yamaha

Andrea Locatelli, Pata Yamaha
5/12

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Locatelli, Pata Yamaha

Andrea Locatelli, Pata Yamaha
6/12

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Locatelli, Pata Yamaha

Andrea Locatelli, Pata Yamaha
7/12

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Locatelli, Pata Yamaha

Andrea Locatelli, Pata Yamaha
8/12

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Locatelli, Pata Yamaha

Andrea Locatelli, Pata Yamaha
9/12

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Locatelli, Pata Yamaha

Andrea Locatelli, Pata Yamaha
10/12

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Locatelli, Pata Yamaha

Andrea Locatelli, Pata Yamaha
11/12

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Locatelli, Pata Yamaha

Andrea Locatelli, Pata Yamaha
12/12

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

condividi
commenti
Rinaldi, l’esordio ufficiale: “Il feeling con la Ducati è buono”

Articolo precedente

Rinaldi, l’esordio ufficiale: “Il feeling con la Ducati è buono”

Articolo successivo

Redding: “Nel 2021 voglio essere in testa all’ultimo round”

Redding: “Nel 2021 voglio essere in testa all’ultimo round”
Carica i commenti