Go Eleven in prima linea per l’emergenza Coronavirus

Il team Go Eleven collabora con un’azienda di professionisti dell’abbigliamento per creare mascherine che verranno distribuite alla popolazione per la quotidianità.

Go Eleven in prima linea per l’emergenza Coronavirus

L’emergenza Coronavirus ha costretto il mondo a fermarsi e anche il mondiale Superbike resta con i box chiusi in attesa di sapere se e quando si potrà ripartire. Se però le gare non possono essere disputate, i team non restano immobili e si portano in prima linea per fronteggiare l’emergenza sanitaria che ha colpito l’Italia ed il resto del mondo.

Go Eleven in particolare scende in campo per aiutare la collettività nel quotidiano con una linea di mascherine che avrà due utilizzi differenti in base al tipo di materiale con cui verranno prodotte. L’idea è nata in collaborazione con un’azienda professionista nel campo dell’abbigliamento. I due tipi di mascherine saranno in TNT ed in cotone- poliestere.

La mascherina in TNT è caratterizzata da idrorepellenza e traspirabilità. È lavabile ad una temperatura che non deve superare i 40° e con la stiratura riacquisisce in parte la propria idrorepellenza. È dotata di un ferretto sul naso per facilitare la portabilità, oltre ad avere i lacci su collo e nuca e non dietro le orecchie. Ovviamente la mascherina è ad uso personale, filtrante ed antigoccia. È prodotto interamente in Italia e rispetta le norme vigenti.

La mascherina in cotone-poliestere ha una protezione in tnt polietilene 100% doppio strato ed esternamente può essere lavata come un capo d’abbigliamento di uso comune. L’importante è che il lavaggio avvenga sempre al di sotto dei 40°. La caratteristica principale è la possibilità di sostituire la parte ‘filtrante’, che viene inserita all’interno della mascherina attraverso una apposita fessura. Come per quella TNT, anche questo tipo di mascherina presenta un ferretto sul naso e chiusura su collo e nuca.

condividi
commenti
Locatelli esclusivo: “Lo stop mi ha fatto sentire spento”

Articolo precedente

Locatelli esclusivo: “Lo stop mi ha fatto sentire spento”

Articolo successivo

Mercado: “Quest’anno il livello della SBK è più alto”

Mercado: “Quest’anno il livello della SBK è più alto”
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie WSBK
Autore Lorenza D'Adderio