Edwards ammette di essere in contatto con la BMW

Edwards ammette di essere in contatto con la BMW

L'americano preferirebbe rimenere in MotoGp, ma valuta anche delle alternative in Sbk

Nel 2012 spegnerà 38 candeline, ma Colin Edwards spera di trovare ancora un posto in MotoGp, magari ancora in sella ad una Yamaha gestita dal team Tech 3, squadra per cui corre ormai da diverse stagioni. Hervè Poncharal è letteralmente innamorato del pilota texano, ma ragioni di sponsor lo potrebbero portare ad una dolorosa separazione. In questo caso comunque per "Texas Tornado" non sembrano mancare le alternative. E' stato lo stesso Edwards, infatti, ad ammettere di avere avuto qualche contatto con la BMW riguardo ad un potenziale ritorno nel Mondiale Superbike: "Ho parlato con loro...Per ora è solo un'idea, ma ce ne sarebbe anche un'altra. Aspettiamo e vediamo che succede" ha detto a GPWeek. E l'alternativa potrebbe essere un ritorno in Sbk, ma sempre con i colori della Yamaha. E' vero che l'anno prossimo la Casa di Iwata non sarà presente in veste ufficiale, ma la squadra che gestirà le R1 ex factory potrebbe decidere di puntare su un pilota esperto come Edwards. Del resto, la strada aperta dalla Ducati puntando su Carlos Checa sembra poter allungare la carriera a molti veterani. L'ultima ipotesi è quella del ritiro, ma almeno per il momento è quella che il buon Colin non sembra voler prendere minimamente in considerazione...

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WSBK
Piloti Colin Edwards
Articolo di tipo Ultime notizie
Tag auto giapponesi