WSBK
G
Phillip Island
28 feb
-
01 mar
Prossimo evento tra
8 giorni
G
Losail
13 mar
-
15 mar
Prossimo evento tra
22 giorni
G
Jerez
27 mar
-
29 mar
Prossimo evento tra
36 giorni
G
Assen
17 apr
-
19 apr
Prossimo evento tra
57 giorni
G
Imola
08 mag
-
10 mag
Prossimo evento tra
78 giorni
G
Aragon
22 mag
-
24 mag
Prossimo evento tra
92 giorni
G
Misano
12 giu
-
14 giu
Prossimo evento tra
113 giorni
G
Donington Park
03 lug
-
05 lug
Prossimo evento tra
134 giorni
G
Oschersleben
31 lug
-
02 ago
Prossimo evento tra
162 giorni
G
Algarve
04 set
-
06 set
Prossimo evento tra
197 giorni
G
Barcelona
18 set
-
20 set
Prossimo evento tra
211 giorni
G
Magny-Cours
25 set
-
27 set
Prossimo evento tra
218 giorni
G
Villicum
09 ott
-
11 ott
Prossimo evento tra
232 giorni

Ecco la entry list della SBK 2020, manca Savadori

condividi
commenti
Ecco la entry list della SBK 2020, manca Savadori
Di:
21 gen 2020, 16:59

È stata pubblicata la entry list per la stagione 2020 del mondiale Superbike. Spicca l’assenza di Lorenzo Savadori, che non si schiera per problemi di sponsor del team Pedercini.

Alla vigilia dei test di Jerez de la Frontera, è stata pubblicata la entry list definitiva della stagione 2020. La griglia di partenza del mondiale Superbike si espande fino a 22 piloti, con nuovi ingressi, cambiamenti e conferme. Ciò che però salta immediatamente all’occhio è l’assenza di Lorenzo Savadori, che sarebbe dovuto rientrare nel mondiale con Pedercini, ma i problemi di sponsor della squadra non sembrano aver permesso al pilota di schierarsi.

Confermata invece la presenza solida di Kawasaki, che sarà la moto da battere anche quest’anno. Jonathan Rea e Alex Lowes sono i piloti che guideranno la ZX-10RR ufficiale. Il Campione del mondo in carica difenderà il titolo con una moto che ormai conosce alla perfezione, mentre il suo compagno di squadra inizia una nuova avventura dopo aver corso con Yamaha fino allo scorso anno.

Ducati sarà il primo rivale di Kawasaki e si affiderà quest’anno al confermato Chaz Davies, che inizierà la sua settima stagione con Borgo Panigale. Il gallese dal 2020 avrà un nuovo compagno di squadra, Scott Redding guiderà la Panigale V4R debuttando così nel mondiale delle derivate di serie. Il britannico è uno dei piloti più attesi.

Riflettori puntati anche su Honda, che da quest’anno riparte con un nuovo progetto grazie al ritorno di HRC in Superbike. A guidare la CBR1000RR sarà Alvaro Bautista, che esordirà con la moto giapponese dopo un anno di esperienza con la Ducati. Lo spagnolo condividerà il box con Leon Haslam, il più veterano della categoria che inizia con HRC una nuova avventura.

Michael van der Mark e Toprak Razgatlioglu saranno i piloti del team Pata Yamaha Official WorldSBK, l’olandese continua il suo percorso con la Casa di Iwata, mentre il turco riparte con un nuovo progetto, dopo una carriera intera trascorsa in Kawasaki. Nei test ha già dimostrato un grande potenziale e potrebbe essere uno dei protagonisti del 2020.

L’ultimo team ufficiale è BMW, che continua il percorso di sviluppo con Tom Sykes. Il britannico conterà sul supporto di Eugene Laverty, nuovo ingresso nel team tedesco. I due piloti collaboreranno per rendere ancora più competitiva la moto, che ha mostrato già una buona base durante il 2019.

Per quanto riguarda i team indipendenti, si vedranno ben quattro Ducati Panigale V4 R: Leon Camier sarà in forza al Team Barni e sostituirà Michael Ruben Rinaldi, che invece è passato al Team Go Eleven. Leandro Mercado sarà il pilota incaricato di far debuttare il team Motocorsa Racing nel mondiale Superbike, mentre Sylvain Barrier guiderà l’altra Ducati del team Bixx Performance.

Kawasaki avrà tre moto indipendenti, la prima delle quali è la ZX-10RR del team Puccetti. Dopo l’addio di Razgatlioglu, arriva Xavi Fores, che torna nel mondiale e cambia moto dopo anni di Ducati. Approda al campionato mondiale anche Maximilian Scheib, che sarà impegnato nel team Orelac Racing VerdNatura. Resta con una sola moto Pedercini, che durante l’inverno ha avuto grandi problemi con gli sponsor. Il nome del pilota a cui sarà affidata la Kawasaki del team italiano è ancora da confermare.

Anche Yamaha presenta tre moto indipendenti: il team GRT Yamaha WorldSBK è interamente rinnovato, con Federico Caricasulo e Garrett Gerloff che debutteranno nel mondiale nel 2020. Confermato invece Loris Baz in sella alla YZF-R1 del team Ten Kate, dopo i grandi risultati dello scorso anno.

Chiude lo schieramento il team MIE Racing, che poterà in pista due Honda. La prima è affidata a Takumi Takahashi, ex pilota MotoGP e vecchia conoscenza in Superbike. È ancora da ufficializzare il secondo pilota della squadra.

Articolo successivo
Puccetti svela la nuova moto per la stagione 2020

Articolo precedente

Puccetti svela la nuova moto per la stagione 2020

Articolo successivo

SBK 2020, si riparte dai test di Jerez

SBK 2020, si riparte dai test di Jerez
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie WSBK
Autore Lorenza D'Adderio