Ducati cerca il riscatto ad Assen con Redding e Rinaldi

Scott Redding e Michael Ruben Rinaldi sono pronti ad affrontare il round di Assen, in cui cercheranno il riscatto mettendosi alle spalle la delusione di Donington. Il britannico punta a ricucire il distacco in classifica, mentre Rinaldi proverà a tornare allo stato di forma di Misano.

Ducati cerca il riscatto ad Assen con Redding e Rinaldi

La Superbike torna in pista questo fine settimana per il quinto appuntamento della stagione, che diventa fondamentale per il team Ducati Aruba, determinato a riscattarsi dopo il weekend negativo di Donington.  Sul tracciato olandese, Scott Redding punta a ricucire l’ampio distacco in classifica che si è venuto a creare con i passi falsi di Misano prima e della Gran Bretagna poi, ponendosi grandi obiettivi.

Il britannico del team Aruba.it Racing – Ducati ha bei ricordi di Assen, qui ha conquistato due podi consecutivi nel 2012 e nel 2013 quando correva in Moto2 e sempre su questa pista è salito per la prima volta sul podio in MotoGP nel 2016, proprio con la Ducati. Forte di questo passato, Redding arriva al round olandese con grande determinazione e l’obiettivo principale è quello di ridurre i 67 punti che lo separano dal leader Toprak Razgatlioglu.

“Sono pronto per correre su un circuito che nel passato mi ha regalato grandi emozioni – dichiara Redding alla vigilia del round di Assen – Il TT è un circuito con una grandissima storia dove mi è sempre piaciuto correre. Per la prima volta in quasi due anni avremo la possibilità di disputare delle gare davanti ad un pubblico numeroso e questa per me sarà una grande spinta. Ho tanti amici in Olanda e considero questo round una sorta di “Home-GP”. Non vedo l’ora di scendere in pista venerdì”.

Leggi anche:

Dopo la delusione di Donington, anche Michael Ruben Rinaldi ha voglia di riscatto. Il romagnolo vuole tornare allo stato di forma di Misano, in cui ha esaltato il pubblico presente in pista con la stratosferiche vittorie. L’idea del pilota Ducati è quella di mettersi alle spalle il round inglese e di lottare di nuovo per il podio e, perché no, per il successo.

“Sono contento di arrivare ad Assen su un circuito che mi piace molto – afferma Rinaldi – Ho grande voglia di riscattare il weekend di Donington che non è stato positivo. Abbiamo fatto dei passi in avanti negli ultimi mesi, abbiamo trovato la velocità ma il circuito inglese ha in qualche modo evidenziato i nostri punti deboli. In Olanda dobbiamo ritrovare quella fiducia che avevamo a Misano. Sono certo che questa sia un pista favorevole sia per me che per le caratteristiche della moto”.

condividi
commenti
Kawasaki all’attacco: Rea ad Assen per tornare leader

Articolo precedente

Kawasaki all’attacco: Rea ad Assen per tornare leader

Articolo successivo

Doccia fredda Laverty: RC Squadra Corse non corre ad Assen!

Doccia fredda Laverty: RC Squadra Corse non corre ad Assen!
Carica i commenti