Ducati archivia la prima giornata di libere a Laguna Seca con positività

condividi
commenti
Ducati archivia la prima giornata di libere a Laguna Seca con positività
23 giu 2018, 08:53

Buon inizio per il team Aruba.it a Laguna Seca, entrambi sono qualificati direttamente in Superpole 2. Melandri è secondo a meno di quattro decimi da Rea, mentre Davies è sesto e continua a fare passi avanti.

Marco Melandri, Aruba.it Racing-Ducati SBK Team
Marco Melandri, Aruba.it Racing-Ducati SBK Team
Marco Melandri, Aruba.it Racing-Ducati SBK Team
Marco Melandri, Aruba.it Racing-Ducati SBK Team
Chaz Davies, Aruba.it Racing-Ducati SBK Team
Chaz Davies, Aruba.it Racing-Ducati SBK Team

Il Mondiale Superbike è volato oltreoceano per l’ottavo round stagionale e nella notte italiana i piloti sono scesi in pista per le prove libere. A dominare è stato Jonathan Rea, ma le Ducati non stanno a guardare. Giornata positiva per il team Aruba.it, che ha archiviato il venerdì con Marco Melandri alle calcagna del leader del mondiale e Chaz Davies in continua progressione.

Entrambi si sono qualificati direttamente in Superpole 2 e, nonostante la competizione sia davvero serrata, le ambizioni sono alte. Melandri arriva in qualifica con il terzo tempo nella combinata. Ha fermato il cronometro sull’1.23.458, a meno di quattro decimi da Rea. Conferma così le buone sensazioni e dimostra di avere un buon passo gara anche in vista della prima manche.

"In generale è stata una giornata positiva per me e per la squadra”, afferma Melandri. “Abbiamo avuto qualche difficoltà in FP2 mentre stavamo valutando diverse opzioni di pneumatici, ed ho avuto un leggero movimento in entrata al Cavatappi che ha causato una scivolata senza conseguenze, ma nella FP3 abbiamo subito ritrovato il feeling. Al momento Rea è un po' più veloce, ma il nostro passo è buono e possiamo per lo meno lottare per il podio. In ogni caso proveremo a migliorare ancora in FP4 e poi dovremo essere veloci in Superpole perché qui non è facile sorpassare. Comunque la gara è sempre una storia a sé". 

Più attardato Chaz Davies, che comunque è riuscito a mettersi alle spalle il weekend negativo . Fermando il cronometro sull’1.23.635, il Britannico ha tolto ben quattro decimi ai suoi tempi durante la giornata, avvicinandosi al passo gara del compagno di squadra.

"Tutto sommato siamo partiti con il piede giusto”, dice Davies. “Ho faticato un po' durante la FP1, poi abbiamo fatto alcune modifiche e ci siamo progressivamente avvicinati alla vetta. Penso che abbiamo fatto dei buoni progressi tra le varie sessioni. Sfortunatamente siamo stati costretti a chiudere la FP3 in leggero anticipo a causa di un problema tecnico. Probabilmente avrei potuto limare ulteriormente il tempo sul giro, ma in generale sono piuttosto contento della direzione imboccata. La priorità domani sarà innanzitutto fare una buona Superpole, poi vedremo come giocare le nostre carte. Speriamo di continuare a migliorarci".

Prossimo articolo WSBK
Laguna Seca: Rea ha fatto subito paura nelle libere. Ducati si affiderà a Melandri

Previous article

Laguna Seca: Rea ha fatto subito paura nelle libere. Ducati si affiderà a Melandri

Next article

Laguna Seca, Libere 3: Rea chiude in testa la prima giornata di prove a Laguna Seca

Laguna Seca, Libere 3: Rea chiude in testa la prima giornata di prove a Laguna Seca

Su questo articolo

Serie WSBK
Evento Laguna Seca
Sotto-evento Venerdì, prove libere
Tipo di articolo Intervista