Droga: camionista Kawasaki condannato a 18 anni

Droga: camionista Kawasaki condannato a 18 anni

La sentenza colpisce solo l'autista che nel 2011 usava i mezzi del team per spostare la droga in Europa

Nel 2011 ci fu uno scandalo nel paddock del Mondiale Superbike, quando i camionisti che trasportavano il materiale del Paul Bird Motorsport, ai tempi squadra ufficiale Kawasaki, furono arrestati a Dover in seguito ad un controllo doganale, durante il quale furono rinvenuti parecchi chili di droga in un bilico del team. Ieri è arrivata la sentenza del processo, con il camionista Philip Roe che è stato condannato 18 anni di reclusione proprio con l'accusa di aver provato a contrabbandare 2,5 milioni di sterline di droga utilizzando le strutture della squadra. Nonostante Roe non si trovasse alla guida del mezzo che conteneva 6 kg di cocaina oltre ad una grande quantità di cannabis e di ecstasy, ad incastrarlo sarebbero state alcune mail rinvenute nel suo computer portatile. Il condannato aveva anche provato ad accusare i suoi colleghi, ma alla fine è stato ritenuto l'unico colpevole per l'accaduto.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WSBK
Articolo di tipo Ultime notizie