Davies: "È stata una delle gare più difficili della mia carriera"

condividi
commenti
Davies:
Di: Lorenzo Moro
18 set 2018, 10:50

Un weekend molto difficile quello passato da Chaz Davies che ha dovuto fare i conti con un brutto infortunio alla spalla rimediato in allenamento. Ad ogni modo il gallese ha contenuto i danni con due quarti posti che valgono oro.

Chaz Davies, Aruba.it Racing-Ducati SBK Team
Chaz Davies, Aruba.it Racing-Ducati SBK Team, Tom Sykes, Kawasaki Racing
Chaz Davies, Aruba.it Racing-Ducati SBK Team
Chaz Davies, Aruba.it Racing-Ducati SBK Team
Chaz Davies, Aruba.it Racing-Ducati SBK Team
Chaz Davies, Aruba.it Racing-Ducati SBK Team
Chaz Davies, Aruba.it Racing-Ducati SBK Team

Con due quarti posti in Gara 1 e Gara 2 Chaz Davies è riuscito a contenere i danni in un weekend difficilissimo che aveva le potenzialità per essere disastroso. Arrivato a Portimao con una spalla gravemente infortunata, il pilota gallese della Ducati è invece riuscito a portare a casa punti importanti in entrambe le gare limitando così i danni. 

Scattato dalle retrovie in Gara 1 (a seguito di un guasto meccanico che lo ha fatto cadere, per fortuna senza conseguenze, durante le ultime libere cronometrate compromettendo poi le qualifiche) il numero 7 è riuscito a risalire la classifica fin dai primi giri per poi, grazie anche allo scivolone di Savadori, piazzarsi saldamente al quarto posto e conservarlo fino alla fine senza mai dare la possibilità a Tom Sykes, quinto, di avvicinarsi o impensierirlo.

In Gara 2 invece il gallese della Ducati è scattato dalla pole ed ha provato di prendere il largo salvo poi ritrovarsi a metà gara con Johnny Rea alle spalle in versione squalo assassino. Dopo un paio di giri nei quali Chaz ha resistito stoicamente agli attacchi dell'affamatissimo avversario il pilota Ducati ha dovuto arrendersi lasciando infine andare a vincere il pilota della Kawasaki contro il quale non c'erano speranze di spuntarla. Ritrovatosi in seconda posizione Davies si è reso facile preda del compagno Marco Melandri con il quale ha dato vita ad una bella sfida che però ha avvantaggiato Michael van der Mark e la sua Yamaha R1 che li ha sorpassati entrambi in un colpo solo portandosi così alle spalle di Rea ed infine secondo al traguardo.

Lasciato passare anche Melandri, Davies si è ritrovato, come il giorno precedente, in quarta posizione con alle spalle un Tom Sykes che, per quanto vicino, non è mai sembrato aggressivo o incisivo: al termine della gara poco più di 2 decimi hanno separato di due piloti. Senza il male alla spalla probabilmente Davies avrebbe potuto risultare più veloce, specialmente nella seconda parte di gara, rendendo la vita più difficile ai suoi compagni; lui stesso ha ammesso che è stata una delle gare più difficili della sua carriera:

"È stato sicuramente uno dei round più difficili della mia carriera. Portimão è già di per sé una delle piste più fisiche in calendario ed io non sono riuscito ad allenarmi a dovere nelle ultime settimane, per non parlare del dolore alla spalla destra. Onestamente, se qualcuno mi avesse detto che sarei riuscito ad ottenere due quarti posti qui, non ci avrei mai creduto. La squadra ha fatto un grande lavoro, abbiamo migliorato il pacchetto ad ogni sessione ed abbiamo tagliato il traguardo non lontani dal vincitore". 

Con questi due secondi posti Davies è riuscito a conservare il suo secondo posto in classifica mondiale e le sue prestazioni, nonostante il dolore alla spalla, non possono far altro che fargli guardare alla prossima gara con fiducia, queste le sue parole in proposito: "Nelle prossime due settimane cercherò di allenarmi e fare quanta più riabilitazione possibile in vista di Magny Cours per affrontare al meglio il finale di campionato. Attendiamo la prossima gara con fiducia".

Prossimo articolo WSBK
Van Der Mark: "Passarne due in un colpo solo? Meglio!"

Articolo precedente

Van Der Mark: "Passarne due in un colpo solo? Meglio!"

Articolo successivo

Fotogallery: Jonathan Rea lascia il segno in SBK anche a Portimao con una doppietta

Fotogallery: Jonathan Rea lascia il segno in SBK anche a Portimao con una doppietta
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie WSBK
Evento Algarve
Location Algarve International Circuit
Piloti Chaz Davies
Team Ducati Team Acquista adesso
Autore Lorenzo Moro
Tipo di articolo Intervista