Clamoroso! Razgatlioglu penalizzato, Rea vince la Superpole Race!

Con quasi quattro ore di ritardo, la Direzione Gara toglie la vittoria della Superpole Race a Toprak Razgatlioglu, reo di aver superato i limiti della pista all'ultimo giro e arretra in seconda posizione. Jonathan Rea vince così la seconda manche del round di Magny-Cours e accorcia in classifica, andando a -7 dal pilota Yamaha.

Clamoroso! Razgatlioglu penalizzato, Rea vince la Superpole Race!

Tutto perfetto per Toprak Razgatlioglu a Magny-Cours, o quasi. Al termine di una Gara 2 dominata in cui ha annichilito Jonathan Rea, il leader del mondiale viene penalizzato con ben quattro ore di ritardo e perde così la vittoria della Superpole Race. Il pilota Yamaha è reo di aver superato i track limits all’ultimo giro e la Direzione Gara gli ha comminato una penalità che consiste nel dover cedere una posizione.

Con la festa del podio dell'ultima gara del weekend già conclusa, Razgatlioglu deve cedere lo scettro della gara sprint al diretto rivale in classifica, Jonathan Rea. In questo modo, il pilota Kawasaki conquista un successo sulla sua pista talismano e rosicchia cinque punti nella classifica generale. Finale di round inaspettato per i due contendenti al titolo, che arrivano così al round di Catalunya, il prossimo in programma fra due settimane, con soli 7 punti di distacco.

Non è la prima volta che il podio viene deciso dai track limits: a pagarne le conseguenze è stato proprio il compagno di squadra di Razgatlioglu, Andrea Locatelli, ad Assen. In quell’occasione, il bergamasco ha perso il suo primo podio in carriera per avere superato i limiti della pista all’ultimo giro. Secondo il regolamento infatti, non è previsto il warning per il superamento dei track limits quando si è all’ultimo giro, ma viene direttamente tolta la posizione.

Questo è quanto successo a Razgatlioglu, che ha oltrepassato i limiti della pista proprio nel giro finale della Superpole Race, costringendo così la Direzione Gara a togliergli la prima posizione. Niente tripletta dunque per il turco, che si deve accodare, anche se non in pista. Ordine d’arrivo invertito, dunque, con Jonathan Rea che vince la seconda manche del weekend e Toprak Razgatlioglu secondo. Non ne beneficia Alex Lowes, ovviamente, che resta in terza posizione.

 

condividi
commenti
SBK, Magny-Cours, Gara2: tripletta Razgatlioglu, Rea schiantato!
Articolo precedente

SBK, Magny-Cours, Gara2: tripletta Razgatlioglu, Rea schiantato!

Articolo successivo

Penalità Toprak, Yamaha: “Preoccupa il ritardo”. Denning attacca

Penalità Toprak, Yamaha: “Preoccupa il ritardo”. Denning attacca
Carica i commenti