WSBK
06 set
-
08 set
Evento concluso
G
Magny-Cours
27 set
-
29 set
Prossimo evento tra
7 giorni
G
Villicum
11 ott
-
13 ott
Prossimo evento tra
21 giorni
G
Losail
24 ott
-
26 ott
Prossimo evento tra
34 giorni

Ciabatti: "Rinnovo Bautista? Possibilità ridotte al lumicino"

condividi
commenti
Ciabatti: "Rinnovo Bautista? Possibilità ridotte al lumicino"
Di:
8 ago 2019, 09:53

Il direttore sportivo della Ducati ha rivelato a Motorsport.com che a Borgo Panigale sperano di avere una risposta da Alvaro entro la fine del weekend, ma che si stanno guardando intorno. La prima alternativa sarebbe Scott Redding.

Il mercato piloti della Superbike vive un momento di grande fermento e la domanda che si fanno tutti è: che moto guiderà Alvaro Bautista nella prossima stagione? Fino a qualche settimana fa la risposta sembrava quasi scontata, perché lo spagnolo era il mattatore del Mondiale in sella alla sua Ducati, ma ora lo scenario sembra essere decisamente cambiato.

Le voci che lo vogliono vicino ad un clamoroso passaggio alla Honda, che porterà in pista una nuova versione della CBR con l'intenzione di ricominciare a fare le cose sul serio anche tra le derivate di serie, si fanno sempre più insistenti.

Leggi anche:

E la cosa stupisce, visto che quello formato da Alvaro e la Panigale V4-R è sembrato il solo in grado di contrastare Jonathan Rea e la Kawasaki, con ben 14 successi conquistati nella prima parte della stagione, mentre il passaggio alla Casa giapponese rappresenterebbe un salto nel buio.

A Borgo Panigale sembrano quasi essersi rassegnati all'idea di perdere Bautista, anche se sembra esserci almeno un piccolo spiraglio: "Salvo novità dell'ultima ora, perché questo fine settimana in Austria ci sarà anche il suo manager (Simone Battistella, che segue anche Andrea Dovizioso, ndr), credo che le possibilità che Alvaro rimanga con noi siano ridotte al lumicino" ha detto Paolo Ciabatti, direttore sportivo della Ducati, a Motorsport.com.

"Abbiamo fatto un'offerta biennale importante, proponendogli il massimo che potevamo mettere sul piatto dal punto di vista tecnico ed economico. Non possiamo andare oltre. Lui ha un'offerta più vantaggiosa da un altro costruttore, quindi aspettiamo una sua risposta" ha proseguito.

E' chiaro che gli uomini della Rossa non possono stare con le mani in mano, perché nel cosa in cui perdessero uno dei top rider della griglia, avranno la necessità di sostituirlo adeguatamente: "Aspetteremo ancora qualche giorno, perché è la nostra prima scelta, ma è chiaro che intanto stiamo iniziando a guardarci intorno. Come dicevo, ci attendiamo una risposta entro la fine del weekend".

Paolo Ciabatti, direttore sportivo Ducati

Paolo Ciabatti, direttore sportivo Ducati

Photo by: Gold and Goose / LAT Images

Un pilota che è cresciuto molto nell'ultima stagione è senza dubbio Toprak Razgatlioglu. Tra le altre cose, il suo manager Kenan Sofuoglu ha gridato ai quattro venti la volontà di portarlo via dalla Kawasaki dopo il trattamento ricevuto alla 8 Ore di Suzuka.

Tuttavia, il pilota turco non sembra il profilo a cui stanno pensando alle porte di Bologna nel caso in cui Alvaro dovesse puntare sulla Honda: "Toprak è un ragazzo molto forte, ma non è mai salito su una Ducati. Preferiremmo avere un pilota che è già dimostrato di essere veloce con la nostra moto, quindi non sarebbe una scelta coerente".

Gli indizi quindi sembrerebbero andare tutti nella direzione di Scott Redding, che ha già un passato con Ducati in MotoGP, avendo difeso per due stagioni i colori del Pramac Racing, ma che soprattutto sta già facendo bene in sella alla Panigale V4-R nella British Superbike, nella quale è leader in campionato.

Ciabatti non ha negato l'interesse: "Ci piace molto quello che sta facendo Scott nella Superbike inglese con una moto che ha un'elettronica meno sofisticata ed un pacchetto meno evoluto. E' ancora giovane, perché ha solo 26 anni, quindi è un profilo sicuramente interessante".

Scott Redding, Aprilia Racing Team Gresini

Scott Redding, Aprilia Racing Team Gresini

Photo by: Gold and Goose / LAT Images

Articolo successivo
Puccetti: “Peccato perdere Razgatlioglu, ma abbiamo alternative”

Articolo precedente

Puccetti: “Peccato perdere Razgatlioglu, ma abbiamo alternative”

Articolo successivo

Bautista comunica a Ducati che non accetta il rinnovo per il 2020

Bautista comunica a Ducati che non accetta il rinnovo per il 2020
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie WSBK
Piloti Alvaro Bautista , Scott Redding
Team Aruba.it Racing -Ducati
Autore Matteo Nugnes