Checa sorpreso di avere ancora 27 punti di vantaggio

Checa sorpreso di avere ancora 27 punti di vantaggio

Il ducatista è riuscito a limitare i danni su una pista che sapeva sarebbe stata ostica

Carlos Checa e il team Althea Racing sono riusciti a limitare i danni e a difendersi al meglio nelle due gare del Mondiale Superbike disputate ieri sul circuito di Monza, le cui caratteristiche favoriscono nettamente i quattro cilindri rispetto al bicilindrico della Ducati. Nonostante non sia andato oltre ad un nono e ad un decimo posto, lo spagnolo mantiene ancora 27 punti di vantaggio nella classifica piloti su Marco Melandri che è secondo, mentre la Ducati continua a comandare la classifica dei costruttori. Carlos Checa: "Siamo soddisfatti perchè eravamo consapevoli delle nostre limitazioni prima di arrivare qui a Monza e sapevamo che lottare per il podio sarebbe stato molto difficile. In gara 1 ho dovuto spingere così tanto sul rettilineo che forse ho forzato un po’ la gomma e negli ultimi giri ho sofferto un calo delle prestazioni degli pneumatici che purtroppo non mi ha permesso di chiudere davanti a Camier. Nella seconda manche avevo un buon ritmo fino a tre giri dalla fine, quando all’improvviso ho sofferto un problema al motore che mi ha rallentato tanto. A quel punto speravo solo di finire la gara. Ho concluso nono e poi decimo nella seconda manche e, tutto sommato, questi sono buon punti per noi qui a Monza. Partiamo dalla pista lombarda con ancora 27 punti di vantaggio e questo, a dire la verità, mi sorprende. Siamo molto contenti e adesso concentriamoci sulla prossima gara a Miller, una pista dove spero di poter fare due ottime gare".

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WSBK
Piloti Carlos Checa
Articolo di tipo Ultime notizie