Cavalieri torna in SBK e sostituirà Rabat nel team Barni

Samuele Cavalieri rientra nel mondiale Superbike a partire dal round di Barcellona, chiamato a sostituire Tito Rabat nel team Barni. Lo spagnolo e la squadra satellite Ducati avevano annunciato la separazione consensuale con effetto immediato qualche giorno fa.

Cavalieri torna in SBK e sostituirà Rabat nel team Barni

L’avventura di Tito Rabat in Superbike è iniziata tra mille difficoltà e, come annunciato già qualche giorno fa, il team Barni farà a meno di lui a partire dal round di Barcellona. La separazione con effetto immediato ha portato la squadra bergamasca a cercare subito un sostituto e la prossima settimana in sella alla Panigale V4R del team Ducati indipendente troveremo Samuele Cavalieri.

Il pilota di Comacchio torna nel mondiale nel 2021 dopo aver già corso con il team Barni la scorsa stagione. In un campionato fatto di alti e bassi e caratterizzato da una grande incostanza, la squadra aveva alternato diversi piloti nel suo box e uno di questi era proprio Cavalieri. L’italiano sarà in squadra per le restanti cinque gare della stagione, come dichiarato dallo stesso team, che ad una settimana dall’azione in pista a Barcellona svela così il proprio pilota.

Samuele Cavalieri torna così sulla scena mondiale dopo l’esperienza del 2020 e il debutto nel 2019, nel round di Misano in cui aveva collezionato due 13esime posizioni. Il pilota esprime il proprio entusiasmo: “Questa è l'occasione che stavo aspettando e prima di tutto voglio ringraziare "Barni" per l'opportunità. Ovviamente un grazie particolare anche alla mia famiglia e ai miei sponsor che hanno fatto in modo che tutto questo si realizzasse. Avrò a disposizione cinque gare e ci sarà il tempo per cucirmi addosso la moto. Il fatto di conoscere già la squadra, che è praticamente la stessa dello scorso anno, sarà un vantaggio, ma la cosa più importante è lavorare con metodo e non avere fretta. Il primo obiettivo è adattarsi il più in fretta possibile e cercare di divertirmi, correre senza pressione e migliorare gara dopo gara”.

Anche Marco Barnabò, Team Principal Barni, commenta la novità: “Abbiamo scelto Samuele perchè ha già corso con noi, ma soprattutto perchè credo che sia il momento giusto per la sua carriera. È giovane, ma ha già fatto esperienza anche nel WorldSBK e credo che abbia ancora margini di crescita. Questa esperienza gli servirà  per fare lo step decisivo. Entrare a campionato in corso non è facile perchè  dovrà scontrarsi con piloti che hanno già disputato tante gare, ma proprio per questo ogni passo avanti avrà un grande valore e ogni risultato avrà un sapore ancora più dolce”.

condividi
commenti
Honda convince Lecuona ad unirsi al progetto Superbike

Articolo precedente

Honda convince Lecuona ad unirsi al progetto Superbike

Articolo successivo

Bernardi operato alla schiena, stagione compromessa

Bernardi operato alla schiena, stagione compromessa
Carica i commenti