Cavalieri torna full time nel Mondiale SBK con Pedercini

Samuele Cavalieri esordirà nel mondiale Superbike con il team Pedercini, che nel 2021 torna a schierare due moto. L’italiano sarà infatti compagno di squadra del già confermato Loris Cresson.

Cavalieri torna full time nel Mondiale SBK con Pedercini

La griglia di partenza del mondiale Superbike si arricchisce di un pilota italiano, che si va ad aggiungere ai nuovi giovani talenti delle derivate di serie. Samuele Cavalieri debutterà come pilota titolare nel 2021 con il team Pedercini Racing. La squadra di proprietà di Lucio Pedercini ha così svelato l’intera line-up per quest’anno e Cavalieri andrà a formare il team con Loris Cresson, già annunciato qualche mese fa. Il team Pedercini torna così a schierare due moto nel mondiale, dopo che negli ultimi anni ne ha sempre portata in pista una.

Per Samuele Cavalieri sarà un esordio come pilota che disputerà un’intera stagione, ma non è una nuova conoscenza nel mondiale Superbike. Il bolognese infatti ha già corso come wildcard nel 2019 con il team Motocorsa Racing al round di Misano e nel 2020 lo abbiamo visto in griglia come pilota sostituto nel team Barni. Per la prima volta in carriera salirà in sella alla Kawasaki e inizia così una nuova avventura.

Cavalieri, secondo nella classifica generale alle spalle di Lorenzo Savadori nella stagione 2020 del CIV, è entusiasta della sfida che sta per affrontare: “Sono incredibilmente felice ed entusiasta di entrare a far parte del Team Pedercini Racing per la mia prima stagione da titolare nel mondiale Superbike. Sarà il mio primo anno con Kawasaki, che ha lanciato una nuova moto. Sono curioso di provarla il prima possibile. Il primo obiettivo è di fare esperienza, dato che ci sono tanti circuiti che ho visto solo giocando alla PlayStation. È importante procedere passo dopo passo e migliorare la performance. Ringrazio il team e Lucio per avermi dato questa opportunità e tutti gli sponsor che lo hanno reso possibile”.  

Per Lucio Pedercini, proprietario dell’omonimo team, il 2021 rappresenta un grande balzo in avanti con ben due moto in griglia e commenta così l’ingaggio di Cavalieri: “Sono contento di dare il benvenuto nel team a Samuele, che nel 2021 affiancherà Loris. Avere due piloti giovani nel team era un’idea che avevo da molto tempo e sono sicuro che si aiuteranno a vicenda. Quando sono arrivato per la prima volta nel paddock del mondiale Superbike nel 1998 ero solo, ma dal 2000 abbiamo gareggiato con tre piloti fino al 2016, quando poi ne abbiamo schierati due”.

“Il mio obiettivo era proprio avere nel team due piloti giovani e farò del mio meglio per aiutarli a migliorare e a crescere durante le loro carriera, perché abbiamo bisogno di vedere emergere nuovi giovani talenti. È bello anche avere nel nostro team un pilota italiano. Samuele è un talento, ha chiuso al secondo posto nel campionato italiano alle spalle di Lorenzo Savadori che conosco molto bene, come tutti all’interno della squadra. Per noi Samuele rappresenta la scelta migliore per affiancare Loris in questa nuova appassionante stagione e non vediamo l’ora di iniziare la nostra avventura insieme”.

 
condividi
commenti
Riba: “Il feeling del pilota è più importante della tecnica”
Articolo precedente

Riba: “Il feeling del pilota è più importante della tecnica”

Articolo successivo

SBK, Pinfold attacca: “Mi ritiro per sessimo”. La FIM risponde

SBK, Pinfold attacca: “Mi ritiro per sessimo”. La FIM risponde
Carica i commenti