WSBK
11 ott
-
13 ott
Evento concluso
24 ott
-
26 ott
Evento concluso

Camier ha l'ok per la FP1 di Imola, poi farà un altro controllo

condividi
commenti
Camier ha l'ok per la FP1 di Imola, poi farà un altro controllo
Di:
10 mag 2018, 16:36

I medici del circuito hanno dato l’ok al pilota Honda, che domani scenderà in pista per disputare le prime prove libere. Seguirà un altro controllo a fine sessione per capire se potrà continuare a correre ad Imola.

Leon Camier, Honda WSBK Team
Leon Camier, Honda WSBK Team
Leon Camier, Honda WSBK Team
Leon Camier, Honda WSBK Team
Leon Camier, Honda WSBK Team
Leon Camier, Honda WSBK Team
Leon Camier, Honda WSBK Team

Weekend di grandi ritorni quello di Imola, dove in pista, insieme ad Eugene Laverty, vedremo di nuovo anche Leon Camier. Il pilota Honda ha ricevuto l’ok dei medici del circuito per poter prendere parte al fine settimana italiano dopo lo stop forzato di tre settimane a causa della spaventosa caduta a MotorLand Aragon di metà aprile.

Assente in Gara 2 in Spagna e avendo saltato interamente il round olandese, Camier è pronto a tornare in sella alla sua Fireblade su un tracciato che in passato gli ha regalato delle soddisfazioni. Qui infatti ha ottenuto ottimi risultati anche lo scorso anno con la MV Agusta. Visto l’avvio di stagione stupefacente con il nuovo team, il pilota britannico non vede l’ora di riprendere il lavoro dopo essersi fermato per riprendersi.

“La strada è stata lunga, ma il mio recupero è andato veramente bene e tutto lo staff medico mi ha dichiarato idoneo per salire in moto domani nella prima sessione di prove libere”. Queste le parole di Camier alla vigilia del weekend della Superbike ad Imola. Il pilota del team Red Bull Honda sembra così aver recuperato pienamente dall’infortunio di Aragon. Una contusione polmonare e la frattura delle costole posteriori 9, 10 e 11 lo hanno costretto a restare fermo e avevano anche spaventato nei primi momenti dopo l’incidente. Ma tutto sembra essersi risolto per il meglio e domani Camier sarà in moto per disputare la prima sessione di prove libere.  

Si sa, però, che per i piloti è un sacrificio enorme restare fermi e vedere gli altri correre: “In qualche modo, il recupero è stato più stancante di un normale weekend di gara, perché ho provato ogni tipo di trattamento per avere l’opportunità di essere pronto per questo round. Fortunatamente il duro lavoro ha pagato”.  

Ecco tornato Camier, dunque, che non vede l’ora di tornare in pista, ma ci va cauto perché sa che salire in moto sarà ben diverso: “Ho ancora un po’ di dolore e, nonostante possa partecipare alle FP1, il vero test sarà sulla moto, quindi rivedremo le mie condizioni dopo la sessione per capire se posso continuare per il resto del weekend di gara. Ho avuto un buon recupero a questo punto e sono riuscito a tornare ad Imola, quindi vedremo come andrò domani!”.

Articolo successivo
Aprilia verso Imola, c’è anche Laverty che prova ad anticipare il rientro

Articolo precedente

Aprilia verso Imola, c’è anche Laverty che prova ad anticipare il rientro

Articolo successivo

Imola, Libere 1: Rea imprendibile. E' già davanti a tutti

Imola, Libere 1: Rea imprendibile. E' già davanti a tutti
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie WSBK
Evento Imola
Location Imola
Autore Lorenza D'Adderio