Brno, gara 1: capolavoro di Johnny Rea

condividi
commenti
Brno, gara 1: capolavoro di Johnny Rea
Di: Matteo Nugnes
11 lug 2010, 12:46

Fuga solitaria dell'inglese della Honda, alle sue spalle Biaggi allunga su Haslam (ottavo)

Dopo la doppietta di Assen, Jonathan Rea ritrova il successo in gara 1 a Brno, al termine di una gara strepitosa. Il pilota della Honda aveva faticato a trovare il setting giusto per la sua CBR1000RR sul saliscendi ceco, trovando il bandolo della matassa solo in Superpole. Questa mattina però ha sfoderato un vero e proprio capolavoro: dopo aver superato Max Biaggi nel corso del primo giro, ha preso un passo insostenibile per il resto del gruppo ed andato via in fuga solitaria. Solo Cal Crutchlow ha provato ad andare a riprenderlo, ma forse facendolo ha chiesto un pò troppo alle gomme della sua Yamaha e quindi poi ha perso contatto facendosi raggiungere da Biaggi, con cui poi ha duellato a lungo per la seconda posizione. Alla fine l'ha spuntata il portacolori dell'Aprilia che quindi è riuscito ad aumentare il suo margine in classifica su un Leon Haslam decisamente in difficoltà che non è riuscito a fare meglio dell'ottavo posto: ora i due quindi sono separati da ben 49 punti. A riprova del fatto che è Haslam ad essere in crisi e non la Suzuki c'è il quarto posto portato a casa da Sylvain Guintoli: il francese è stato praticamente tutto l'anno dietro al suo caposquadra, ma oggi è riuscito a rifilargli quasi 10"! Quinto posto per la BMW di Ruben Xaus, al quale la responsabilità di avere l'unica S1000RR in pista sembra aver fatto decisamente bene. Lo spagnolo è stato bravo a regolare il ritorno di Noriyuki Haga, autore di una bella rimonta dopo essere partito dalle retrovie. Sfortunata, infine, la prova di Michel Fabrizio: l'italiano della Ducati è stato costretto al ritiro dopo 12 giri a causa della rottura del motore, proprio quando stava andando ad insidiare il quinto posto di Xaus, dopo una grande rimonta seguita ad una pessima partenza. WORLD SUPERBIKE, Brno, 11/07/2010 Classifica gara 2 1. 65 Rea J. (GBR) Honda CBR1000RR 40'16"037 (161,014 kph) 2. 3 Biaggi M. (ITA) Aprilia RSV4 Factory +2"518 3. 35 Crutchlow C. (GBR) Yamaha YZF R1 +4"071 4. 50 Guintoli S. (FRA) Suzuki GSX-R1000 +7"160 5. 111 Xaus R. (ESP) BMW S1000 RR +8"602 6. 41 Haga N. (JPN) Ducati 1098R +11"379 7. 52 Toseland J. (GBR) Yamaha YZF R1 +11"513 8. 91 Haslam L. (GBR) Suzuki GSX-R1000 +16"487 9. 7 Checa C. (ESP) Ducati 1098R +20"829 10. 57 Lanzi L. (ITA) Ducati 1098R +25"164 11. 66 Sykes T. (GBR) Kawasaki ZX 10R +32"602 12. 67 Byrne S. (GBR) Ducati 1098R +36"748 13. 23 Parkes B. (AUS) Honda CBR1000RR +39"183 14. 95 Hayden R. (USA) Kawasaki ZX 10R +59"889 15. 15 Baiocco M. (ITA) Kawasaki ZX 10R +1'05"329 La classifica del campionato (primi dieci): 1. Biaggi 327; 2. Haslam 278; 3. Rea 183; 4. Checa 179; 5. Haga 161; 6. Corser 149; 7. Toseland 147; 8. Crutchlow 136; 9. Fabrizio 131; 10. Camier 130.
Prossimo articolo WSBK
Biaggi è ancora il re di Brno

Previous article

Biaggi è ancora il re di Brno

Next article

Flammini: no ai motori di serie in MotoGp

Flammini: no ai motori di serie in MotoGp

Su questo articolo

Serie WSBK
Piloti Jonathan Rea
Autore Matteo Nugnes
Tipo di articolo Ultime notizie