BMW esclude l’idea di una terza moto ufficiale per Sykes nel 2022

BMW ha escluso di arrivare a tre moto ufficiali in Superbike per far posto a Tom Sykes dopo l’annuncio dell’arrivo di Scott Redding nel 2022.

BMW esclude l’idea di una terza moto ufficiale per Sykes nel 2022

Alla vigilia del round di Navarra di questo weekend, BMW ha annunciato l’arrivo di Scott Redding, che passerà alla Casa tedesca lasciando la Ducati il prossimo anno. Il britannico affiancherà Michael van der Mark nel box BMW. Questo però lascerebbe fuori Tom Sykes, in forza al team dal 2019. Nel comunicato però, il costruttore bavarese era stato ambiguo circa la situazione del campione del mondo 2013, senza specificare se restasse o meno.

Marc Bongers, Direttore BMW Motorrad motorsport, ha dichiarato che l’azienda sta lavorando sodo per mantenere Tom nella squadra, ma ha chiarito che qualsiasi estensione dell’accordo coinvolgerebbe Sykes in un team satellite con la M1000RR: “Il format per Sykes sarebbe un team satellite, perché una squadra con tre piloti sarebbe logisticamente impossibile da fare ed è su questo che stiamo lavorando con Tom”.

Quando, in un’intervista con il canale ufficiale Superbike, a Tom Sykes è stato chiesto cosa implica per lui l’arrivo di Redding,ha risposto di avere opzioni anche fuori da BMW. Tuttavia, Alvaro Bautista sembra sempre più vicino al ritorno in Ducati affiancando Michael Ruben Rinaldi, e Andrea Locatelli vicino alla conferma in Yamaha. Dunque Honda appare come l’unico team in grado di ospitare il pilota britannico.

“Ha un impatto sul mio futuro, per ora non lo so – ha affermato Sykes – dovremo capire la situazione. Ci sono anche molte selle competitive e alcuni cambiamenti in corso, ciò che dobbiamo fare ora è reagire in maniera positiva e provare a trovare la miglior situazione possibile”.

Sul fatto che una BMW satellite possa suscitare il suo interesse, ha risposto: “Sembra che tu ne sappia più di me sulla possibilità di rimanere all'interno della famiglia BMW! C'è stata chiaramente una mancanza di informazioni”. Markus Schramm (il capo di BMW Motorrad, ndr) è quello al vertice e ho molto rispetto per lui, quindi sarebbe molto più facile contattarlo per capire meglio la situazione".

BMW gestisce attualmente due moto satellite per Eugene Laverty – sostituito quest'anno da van der Mark nel team ufficiale – e Jonas Folger, ma Laverty e RC Squadra Corse sono assenti dal round di Assen del mese scorso. Bongers ha suggerito che l'assenza della squadra potrebbe continuare ancora per qualche tempo: “Continuiamo ad avere colloqui sia con la sua squadra che con Eugene per assicurare il futuro, e naturalmente sarebbe bello se riuscissimo a metterlo in atto. Ma abbiamo una mentalità molto chiara, li rimetteremo in griglia solo quando sarà fattibile per l'intera stagione".

condividi
commenti
SBK, Navarra, Libere 3: guizzo di Locatelli, segue Redding
Articolo precedente

SBK, Navarra, Libere 3: guizzo di Locatelli, segue Redding

Articolo successivo

SBK, Navarra: settebello di Rea in Superpole! Prima fila Redding

SBK, Navarra: settebello di Rea in Superpole! Prima fila Redding
Carica i commenti