Baz penalizzato per il crash con Bautista. Locatelli a podio

Loris Baz è stato penalizzato per l'incidente avuto con Alvaro Bautista a tre giri dal termine di Gara 2, in cui lo spagnolo della Honda è finito nella ghiaia. Con la retrocessione del francese del team Go Eleven, Andrea Locatelli conquista la terza posizione.

Baz penalizzato per il crash con Bautista. Locatelli a podio

Il round di Portimao si conclude in maniera amara per Loris Baz, che ha festeggiato due podi al suo secondo weekend in Superbike, rientrante come sostituto dell'infortunato Chaz Davies. Autore di due gare molto solide, il francese del team Go Eleven è salito sul terzo gradino del podio sia in Superpole Race sia in Gara 2. La seconda manche però si è conclusa non senza polemiche per il pilota d'oltralpe, protagonista di un contatto con Alvaro Bautista, che si è concluso con la Honda dello spagnolo nella ghiaia. 

Baz è riuscito a proseguire chiudendo sul podio, mentre un più che contrariato Bautista si è ritrovato con la moto distrutta a tre giri dal termine. Immediatamente HRC si è rivolta alla Direzione Gara, che ha messo sotto investigazione l'incidente, infliggendo poi una penalità a Loris Baz. Il pilota del team Go Eleven è stato così retrocesso di una posizione e ne beneficia Andrea Locatelli, che conquista il terzo posto a tavolino dopo aver tagliato il traguardo in quarta posizione. 

"Sono le gare, anche io avevo la tuta graffiata sul braccio da un contatto con Rinaldi - aveva affermato Loris Baz - Io e Alvaro abbiamo lottato tantissimo durante questo weekend, quando ci siamo toccati eravamo appaiati. Quindi per me è un incidente di gara, ma avrei detto la stessa cosa anche se fossi dall'altra parte. Mi dispiace, perché nessuno vuole mai finire le battaglie così". 

I due piloti non se le sono mandate a dire, anzi. C'è stata moltissima tensione nel paddock fra Loris Baz e Alvaro Bautista, con quest'ultimo apparso molto aggressivo nei confronti del pilota Go Eleven. Lo spagnolo inoltre nelle sue dichiarazioni è stato molto duro: "Ero entrato abbastanza bene, ero qualche centimetro più all'interno del solito, ma quando stavo uscendo dalla curva, non c'era spazio e ho visto Baz colpirmi, quindi sono caduto. L'azione è stata molto chiara! Non sono andato largo, non l'ho fatto. Stavo solo entrando in curva e lui è venuto dritto verso di me! Non me lo aspettavo, ho provato a sollevare la moto, ma non gli è importato, voleva solo buttarmi fuori e non perdere la sua posizione. Sono molto arrabbiato per questa manovra". 

condividi
commenti
Rea sollevato per la vittoria: “Ho imparato dai miei stupidi errori”

Articolo precedente

Rea sollevato per la vittoria: “Ho imparato dai miei stupidi errori”

Articolo successivo

Toprak: “Se Rea mi critica è perché è preoccupato per il mondiale”

Toprak: “Se Rea mi critica è perché è preoccupato per il mondiale”
Carica i commenti