Bassani nella storia: “Ho pianto durante tutto l’ultimo giro!”

Axel Bassani conquista il suo primo podio in carriera al termine di una Gara 1 incredibile. Il pilota del team Motocorsa contribuisce alla tripletta Ducati, con una seconda posizione che lo fa entrare di diritto nella storia del mondiale Superbike.

Bassani nella storia: “Ho pianto durante tutto l’ultimo giro!”

La pista Barcellona è stata teatro di un pezzo di storia Ducati: nella splendida tripletta conquistata in Gara 1 ha un grande merito Axel Bassani. Tutti sapevano che prima o poi il suo momento sarebbe arrivato e, nell’anno del debutto come pilota titolare, il pilota del team Motocorsa ha mostrato il suo grande talento con una prova di forza incredibile.

Sotto la pioggia scrosciante, Bassani non ha perso lucidità e si è reso protagonista di un grandissimo duello con Toprak Razgatlioglu. I due hanno infiammato le prime fasi di gara, grazie alla partenza fulminea del pilota Ducati che si è mostrato all’altezza dei ‘grandi’ lottando come un leone. Bassani però non ha lasciato le posizioni di testa, difendendosi dagli attacchi di Michael Ruben Rinaldi negli ultimi giri e restando solamente dietro a Scott Redding alla bandiera a scacchi.

Con la seconda posizione al traguardo, Axel Bassani è il miglior pilota indipendente di Gara 1 e ottiene il suo miglior risultato in carriera. Il più giovane pilota della griglia ha mancato la vittoria per poco più di un secondo e mezzo, ma il fatto di lottare con una leggenda come Jonathan Rea e con un top rider com Toprak Razgatlioglu gli ha dato grande entusiasmo. L’alfiere Motocorsa ha poi rivelato di aver pianto durante tutto l’ultimo giro, come poi si è potuto notare nel giro d’onore, in cui si vedevano gli occhi lucidi con la visiera alzata.

“È una sensazione molto strana – rivela Axel Bassani al parco chiuso al termine di Gara 1 – sono tanto, tanto, tanto felice. La gara è stata molto difficile perché l’asfalto era molto scivoloso, io ho cercato di rimanere concentrato. Che strano lottare con Rea e Toprak per la prima volta! Sento un sacco di emozioni, sono molto contento. Voglio ringraziare tutto il mio team, la mia famiglia. Ho pianto per tutto l’ultimo giro, perché è veramente un’emozione incredibile. È fantastico, sono davvero tanto felice”.

condividi
commenti
Redding: “Vittoria inaspettata, ma voluta: o vincevo o cadevo”
Articolo precedente

Redding: “Vittoria inaspettata, ma voluta: o vincevo o cadevo”

Articolo successivo

Supersport pronta ad aggiungere nuovi modelli dal 2022

Supersport pronta ad aggiungere nuovi modelli dal 2022
Carica i commenti