Motorsport.com's Prime content
Topic

Motorsport.com's Prime content

Bassani ora brilla: è lui il futuro di Ducati in Superbike?
Prime
WSBK / News Analisi

Bassani ora brilla: è lui il futuro di Ducati in Superbike?

Di:

Axel Bassani ha sfiorato il podio in Argentina, dopo essere stato in lotta con i tre grandi protagonisti del mondiale. Un weekend incredibile quello del pilota del team Motocorsa, che conferma il grande cammino di crescita e fa pensare che un futuro roseo per Ducati possa essere proprio nelle sue mani.

Il round dell’Argentina è un appuntamento che difficilmente il mondiale Superbike dimenticherà: primo fuori dall’Europa dopo la pandemia e disputato tra mille avversità a causa delle restrizioni ancora vigenti. Ma c’è qualcuno che più di altri porterà nel cuore l’appuntamento a San Juan, che lo ha definitivamente consacrato tra i grandi. Si tratta di Axel Bassani, rivelazione di questa stagione e autore di un nuovo solido fine settimana di gara.

Classe 1999, il pilota veneto si presentava ai nastri di partenza del 2021 come il più giovane della griglia e il suo sogno era quello di combattere un giorno con i grandi del mondiale. Quel giorno è arrivato, anzi. Per essere precisi, il portacolori Motocorsa si è reso protagonista di un grande weekend in cui ha dato filo da torcere anche a piloti del calibro di Jonathan Rea, Toprak Razgatlioglu e Scott Redding. Un sogno realizzato, in qualche modo, che lo porta a essere il candidato principale per il titolo di miglior indipendente dell’anno.

condividi
commenti

Konig in SBK: un paradosso dopo la stretta alle regole

Oliver Konig debutterà in Superbike nel 2022 a soli 19 anni e passando direttamente dalla Supersport 300 alla massima classe del mondiale. Magari potrà diventare il campione del futuro, ma alla luce delle modifiche al regolamento per limitare i danni e incrementare la sicurezza, quanto è lecito promuovere un pilota giovane e di poca esperienza facendogli bruciare le tappe?

WSBK
21 o

Il team di Giugliano debutta in SSP con Ducati e sceglie i fratelli Fuligni

Il D34G Team, di proprietà dell'ex pilota Davide Giugliano, intraprende l'avventura in Supersport, dove debutterà nel 2022 con una Ducati Panigale V2 955. La squadra romana sceglie una line-up a due piloti e punta su Federico e Filippo Fuligni.

WSBK
21 gen 2022

SBK | Davies in Ducati come coach di Bautista e Rinaldi

Chaz Davies ricoprirà il ruolo di coach di Alvaro Bautista e Michael Ruben Rinaldi nel team Aruba.it Racing – Ducati. Il gallese, che sembrava diretto in BMW, resta a Borgo Panigale e condividerà la sua esperienza per aiutare anche Nicolò Bulega, al debutto in Supersport con la Panigale V2.

WSBK
21 gen 2022

Konig debutta in SBK dalla SSP300 con Orelac

Oliver Konig debutta nel 2022 in Superbike facendo il salto diretto dalla Supersport 300. Il pilota ceco, che sarà il più giovane della griglia di partenza, correrà con la Kawasaki del team Orelac Racing.

WSBK
20 gen 2022

Rea: “Sono stato insegnante di Toprak e mi ha battuto, ma non mi pento”

Al suo debutto in Superbike, Toprak Razgatlioglu era stato aiutato da Jonathan Rea, che gli aveva insegnato trucchetti e linee da seguire. Ora l’allievo ha superato il maestro, ma il pilota Kawasaki non si pente di quanto fatto.

WSBK
20 gen 2022

Petrucci pronto per il MotoAmerica: proverà la Ducati nei test SBK di Portimao

Danilo Petrucci sarà a Portimao l'8 e il 9 febbraio per i test Superbike e proverà la Ducati Panigale V4. Il pilota di Terni si sta preparando al debutto nel MotoAmerica, che ormai sembra imminente.

WSBK
18 gen 2022

SBK Commission: Superpole Race di minimo 8 giri in caso di ripartenza

La SBK Commission ha ufficializzato le modifiche al regolamento sportivo, medico e disciplinare che entrano in vigore a partire dalla stagione 2022. Molte decisioni ricalcano quelle già rese note per la MotoGP, ma per quanto riguarda la Superbike, il cambiamento più importante sta nella Superpole Race, che in caso di ripartenza avrà un minimo di 8 giri e non più di 5.

WSBK
17 gen 2022

Yamaha preoccupata dalla nuova SSP: “Si cambia qualcosa che funzionava”

A partire da quest’anno, sono ammesse in griglia di partenza della classe Supersport anche moto con una cilindrata significativamente maggiore rispetto ai soli 600 del 2021. Secondo Yamaha, si aggiusta qualcosa che non è rotto.

WSBK
16 gen 2022
SBK, Ducati fissa la data del ritorno di Alvaro Bautista
Articolo precedente

SBK, Ducati fissa la data del ritorno di Alvaro Bautista

Articolo successivo

SBK | Bonovo annuncia Laverty e Baz per il 2022

SBK | Bonovo annuncia Laverty e Baz per il 2022
Carica i commenti