Assen, Libere 1: Rea parte forte, van der Mark prova a contenerlo

Il tre volte iridato della Kawasaki duella con l'olandese della Yamaha che corre in casa e lo batte negli ultimi minuti della sessione. Ancora bene Forés con la prima Ducati (Barni), mentre le ufficiali faticano.

Assen, Libere 1: Rea parte forte, van der Mark prova a contenerlo

Jonathan Rea ha aperto il quarto fine settimana di gara della World Superbike nel migliore dei modi. E' stato infatti lui a ottenere il miglior tempo assoluto nella prima sessione di prove libere del fine settimana di Assen, in Olanda, fermando il cronometro in 1'35"662 in sella alla sua Kawasaki Ninja ZX-10RR ufficiale.

Il tre volte iridato della categoria è stato protagonista di un bel duello negli ultimi 5 minuti assieme a Michael van der Mark, ovvero il "padrone di casa" che corre in sella a una delle due Yamaha YZF-R1 del team ufficiale di Iwata. Alla fine della sessione, come detto, è stato proprio Rea ad avere la meglio, mentre van der Mark si è fermato a 269 millesimi di secondo.

L'olandesino della Yamaha può comunque ritenersi soddisfatto per due motivi: ha iniziato nel migliore dei modi il weekend in cui gareggerà davanti al suo pubblico e, soprattutto, è l'unico pilota ad aver contenuto il suo gap da Rea. Xavi Forés si conferma tra i migliori piloti della Superbike in questo inizio di stagione - e anche il miglior pilota Ducati in classifica - grazie alla sua terza posizione, ma il distacco dal nord-irlandese della Kawasaki è di quasi 7 decimi!

21 millesimi più indietro troviamo Tom Sykes con la seconda Kawasaki ufficiale. L'iridato Superbike 2013 continua a non trovare il giusto feeling con la Ninja, non a caso i suoi passivi dal compagno di squadra continuano a essere davvero pesanti sia nei turni di libere che in gara. La prima Ducati ufficiale è quella di Chaz Davies, in quinta posizione. Il vincitore dell'ultima gara ad Aragon è stato più lento di un decimo rispetto a Sykes, ma al momento le due Rosse non sembrano avere lo stesso livello di forma mostrato nelle prime tre uscite stagionali.

Non a caso Marco Melandri non è andato oltre l'ottavo tempo, a 908 millesimi di secondo da Rea. In mezzo alle due Ducati ufficiali ecco la BMW S1000RR di Loris Baz, bravissimo a centrare una Top 6 difficile da pronosticare, e la seconda Yamaha ufficiale affidata ad Alex Lowes. Buon nono posto per Jordi Torres con la MV Agusta 1000 F4 davanti alla Ducati Panigale del team Aruba Junior, che ha completato la Top 10.

Appena fuori dalle prime 10 posizioni Lorenzo Savadori in sella alla prima Aprilia, quella del team Milwaukee, staccato dalla vetta di oltre 1"5. Il pilota italiano è stato protagonista di una scivolata che ha costretto la Direzione Gara a far esporre la bandiera rossa per 6 minuti. In difficoltà Davide Giugliano con la seconda moto di Noale, 17esimo. Ricordiamo però che l'ex pilota della Ducati sta lavorando sodo per prendere confidenza con una moto molto differente rispetto alle ultime usate nel Mondiale (Ducati Panigale e Honda CBR1000RR SP2 Fireblade).

Cla#RiderBikeGiriTempoGapDistaccokm/h
1 1 united_kingdom Jonathan Rea  Kawasaki 16 1'35.662     170.926
2 60 netherlands Michael van der Mark  Yamaha 19 1'35.931 0.269 0.269 170.447
3 12 spain Javier Fores  Ducati 17 1'36.359 0.697 0.428 169.690
4 66 united_kingdom Tom Sykes  Kawasaki 16 1'36.380 0.718 0.021 169.653
5 7 united_kingdom Chaz Davies  Ducati 19 1'36.478 0.816 0.098 169.481
6 76 france Loris Baz  BMW 18 1'36.554 0.892 0.076 169.347
7 22 united_kingdom Alex Lowes  Yamaha 17 1'36.567 0.905 0.013 169.324
8 33 italy Marco Melandri  Ducati 15 1'36.570 0.908 0.003 169.319
9 81 spain Jordi Torres  MV Agusta 17 1'36.583 0.921 0.013 169.296
10 21 italy Michael Ruben Rinaldi  Ducati 17 1'36.615 0.953 0.032 169.240
11 36 argentina Leandro Mercado  Kawasaki 19 1'37.196 1.534 0.581 168.229
12 32 italy Lorenzo Savadori  Aprilia 15 1'37.240 1.578 0.044 168.153
13 45 united_states Jake Gagne  Honda 19 1'37.257 1.595 0.017 168.123
14 99 united_states Patrick Jacobsen  Honda 15 1'37.432 1.770 0.175 167.821
15 54 turkey Toprak Razgatlıoğlu  Kawasaki 19 1'37.433 1.771 0.001 167.819
16 40 spain Roman Ramos  Kawasaki 17 1'37.625 1.963 0.192 167.489
17 34 italy Davide Giugliano  Aprilia 17 1'37.744 2.082 0.119 167.285
18 68 colombia Yonny Hernandez  Kawasaki 16 1'38.479 2.817 0.735 166.037
19 37 czech_republic Ondřej Ježek  Yamaha 12 1'39.231 3.569 0.752 164.779
condividi
commenti
Baz: "Gli altri team hanno fatto grandi passi avanti rispetto alla scorsa stagione"

Articolo precedente

Baz: "Gli altri team hanno fatto grandi passi avanti rispetto alla scorsa stagione"

Articolo successivo

Assen, Libere 2: dominio Kawasaki con Rea e Sykes, poi Melandri

Assen, Libere 2: dominio Kawasaki con Rea e Sykes, poi Melandri
Carica i commenti