Mosca, Q2: piove, cadono Checa e Giugliano

Mosca, Q2: piove, cadono Checa e Giugliano

L'asfalto bagnato non permette di migliorare i tempi di ieri, quindi resta tutto invariato

Nulla di fatto per i protagonisti del Mondiale Superbike: la pioggia li ha accompagnati in pista in occasione della seconda qualifiche e questo ha reso del tutto ininfluente la sessione. La pole provvisoria resta quindi nelle mani di Tom Sykes, che l'ha conquistata ieri nella prima sessione dopo una grande battaglia con Davide Giugliano. Quest’ultimo tra l'altro e' suo malgrado incappato in una brutta caduta negli ultimi minuti di questa mattina, ed ha riportato una contusione al gomito destro (ma nessun problema in vista della Superpole), primo e non l’unico ad assaggiare l'asfalto bagnato del tracciato russo. Anche il portacolori Ducati Carlos Checa ha infatti fatto la stessa fine, cadendo a due soli minuti dalla bandiera a scacchi: si trovava nel rettilineo opposto alla corsia dei box quando di colpo si è ritrovato inspiegabilmente a terra con il posteriore della propria Ducati 1199 Panigale R bloccato. Immediata la perdita di controllo e la caduta, con Checa che ha sbattuto violentemente il capo, ma per fortuna senza ulteriori conseguenze oltre ad un comprensibile mal di testa. Il piu' veloce della sessione bagnata e' stato Marco Melandri, che ha lasciato a tre decimi Giugliano, ad otto Jules Cluzel e ad un secondo Leon Haslam, quarto che precede Chaz Davies, Eugene Laverty, Jonathan Rea e Tom Sykes. Unico a non girare Sylvain Guintoli, che ha preferito non prendersi rischi in vista della Superpole.

World SBK - Moscow Raceway - Qualifiche complessive

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WSBK
Piloti Tom Sykes
Articolo di tipo Ultime notizie