WRC
22 gen
-
26 gen
Evento concluso
13 feb
-
16 feb
Prossimo evento tra
19 giorni
G
Rally del Messico
12 mar
-
15 mar
Prossimo evento tra
47 giorni
G
Rally del Chile
16 apr
-
19 apr
Prossimo evento tra
82 giorni
G
Rally d'Argentina
23 apr
-
26 apr
Prossimo evento tra
89 giorni
G
Rally del Portogallo
21 mag
-
24 mag
Prossimo evento tra
117 giorni
G
Rally d'Italia
04 giu
-
07 giu
Prossimo evento tra
131 giorni
G
Rally del Kenya
16 lug
-
19 lug
Prossimo evento tra
173 giorni
G
Rally di Finlandia
06 ago
-
09 ago
Prossimo evento tra
194 giorni
G
Rally di Nuova Zelanda
03 set
-
06 set
Prossimo evento tra
222 giorni
G
Rally di Turchia
24 set
-
27 set
Prossimo evento tra
243 giorni
G
Rally di Germania
15 ott
-
18 ott
Prossimo evento tra
264 giorni
G
Rally di Gran Bretagna
29 ott
-
01 nov
Prossimo evento tra
278 giorni
G
Rally del Giappone
19 nov
-
22 nov
Prossimo evento tra
299 giorni

WRC: svelato il Rally di Monte-Carlo 2020, nuovo per il 25%

condividi
commenti
WRC: svelato il Rally di Monte-Carlo 2020, nuovo per il 25%
Di:
24 set 2019, 13:10

La cerimonia d'apertura della gara torna nella piazza del Casino dopo un anno. L'unica giornata invariata rimarrà quella conclusiva di domenica.

Al termine del WRC 2019 mancano appena 3 gare, nel frattempo gli organizzatori del Rally di Monte-Carlo hanno svelato l'itinerario dell'edizione 2020 (l'88esima complessiva), che si terrà da giovedì 23 a domenica 26 gennaio e che sarà differente del 25% rispetto al percorso utilizzato quest'anno.

Le speciali che comporranno l'edizione 2020 del Rally di Monte-Carlo, apertura del prossimo Mondiale Rally, saranno 16. 305,47 i chilometri competitivi di gara totali, con la gara che tornerà a essere aperta il giovedì pomeriggio a Monte-Carlo - piazza del Casino - dopo un anno di "esilio" a Gap. La gara terminerà come al solito nel Principato.

Le novità sono presenti sin dalla giornata di giovedì. Non solo il podio di presentazione e partenza della corsa, ma anche la prima Prova Speciale. Torna dopo 16 anni dall'ultima volta in cui è stata disputata la Malijai-Puimichel, mentre rimarrà invariata la Bayons-Breziers di 25,49 chilometri. Entrambe saranno svolte in notturna, dunque con la concreta insidia del ghiaccio sulle strade di gara.

La giornata di venerdì sarà quella più intensa per i piloti, perché sarà coperto più di un terzo della distanza di gara (122m9 chilometri) nelle tre speciali ripetute tra mattina e pomeriggio.

La Curbans-Venterol sarà rivista rispetto al 2019, mentre l'unica prova invariata sarà la Avancon-Notre dame du Laus, che chiuderà sia il giro mattutino che quello pomeridiano. La novità di giornata è l'inedita St. Clement sur Durance-Freissinieres, la prova centrale, di 20,76 chilometri.

Anche la giornata di sabato sarà composta da due giri - mattutino e pomeridiano - in cui però saranno utilizzate prove ben conosciute come Saint-Léger-les-Mélèzes - La Bâtie-Neuve e La Bréole-Selonnet.

Domenica invariata rispetto al 2019, dove si faranno due passaggi nelle speciali tracciate nelle Alpi sopra Monaco, dove i piloti del WRC passeranno sul leggendario Col de Turini nella prova La Bollène-Vesubie - Peira-Cava, seguita poi da La Cabanette-Col de Braus. Quest'ultima farà anche da Power Stage, prima della premiazione che si terrà a Monte-Carlo.

Articolo successivo
WRC: Sordo vicino al rinnovo con Hyundai per il 2020

Articolo precedente

WRC: Sordo vicino al rinnovo con Hyundai per il 2020

Articolo successivo

WRC, Paddon sul 2020: "Potrei iniziare a correre dalla Svezia"

WRC, Paddon sul 2020: "Potrei iniziare a correre dalla Svezia"
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie WRC
Autore Giacomo Rauli