WRC, Rally Portogallo, Shakedown: Evans svetta su Tanak

L'estone della Hyundai ha preceduto di un soffio Kalle Rovanpera nello Shakedown del Rally del Portogallo. Ottimo terzo Katsuta, davanti a Ogier e Neuville. Greensmith non ha preso parte alla stage di prova per un guasto elettrico.

WRC, Rally Portogallo, Shakedown: Evans svetta su Tanak

Il fine settimana del Rally del Portogallo, quarta tappa del WRC 2021, è scattato oggi con lo Shakedown svolto sul percorso di 4,60 chilometri denominato "Paredes" in cui a cogliere il miglior tempo è stato Elfyn Evans, strappando il miglior tempo a Ott Tanak proprio sul filo di lana grazie a un buon 3'05"9.

Il gallese della Toyota, dopo la cocente delusione per aver perso la vittoria al Rally Croazia proprio negli ultimi chilometri della Power Stage, ha intenzione di rifarsi pur avendo una posizione di partenza tutt'altro che facile. Domani, infatti, entrerà in prova per terzo, dietro ai soli Ogier e Neuville.

Ott Tanak, invece, parte come uno dei grandi favoriti per la vittoria avendo una posizione di partenza vantaggiosa rispetto a molti dei diretti rivali per il titolo. Oggi ha mostrato sin dai primi passaggi una buona confidenza con la sua i20 e domani potrebbe essere uno dei piloti da tenere d'occhio.

Oggi il pilota della Hyundai ha colto il secondo miglior tempo nel terzo dei suoi 4 passaggi grazie a un 3'06"1 che lo ha portato a battere di appena 1 decimo di secondo Kalle Rovanpera. Il giovane talento della Toyota deve rifarsi dopo il prematuro ritiro al Rally Croazia, arrivato dopo pochi chilometri della PS1.

Anche Rovanpera, così come Tanak, sarà uno dei favoriti al successo, partendo poco prima rispetto all'estone nelle speciali di venerdì. Il duello Hyundai-Toyota è già iniziato, ma al terzo posto troviamo l'equipaggio che non ti aspetti: quello formato da Takamoto Katsuta e Daniel Barritt.

Il giapponese ha firmato il terzo tempo, staccato di 6 decimi dal crono di riferimento ottenuto da Tanak. Dietro di lui un'altra Toyota: quella del 7 volte campione del mondo Sébastien Ogier, ad appena 1 decimo da lui.

La Top 5 è completata dalla seconda i20 Coupé WRC. Si tratta della numero 11, quella di Thierry Neuville e Martijn Wydaeghe. L'equipaggio belga è in ritardo di 1"5 dalla vettura gemella di Tanak e Jarveoja. Per loro il weekend - soprattutto domani - sarà complesso, perché partiranno dietro al solo Ogier.

Dani Sordo ha fatto oggi il suo esordio nel Mondiale assieme al nuovo navigatore: Borja Rozada. Il sesto tempo, ad appena 2 decimi da Neuville, fa ben sperare. Dani, qualora dovesse trovare rapidamente il feeling con Rozada, potrebbe addirittura pensare di lottare per la vittoria, considerando l'ottima posizione di partenza.

Pierre-Louis Loubet ha firmato l'ottavo tempo, sfruttando il suo quarto passaggio. Grazie a quel crono, il francese si è messo alle spalle il connazionale Adrien Fourmaux. Il 25enne è stato a lungo l'unico pilota del team M-Sport a prendere parte alla stage di prova a causa di un guasto elettrico che ha costretto Gus Greensmith a rimanere fermo per ore. Poi il britannico ha avuto modo di fare qualche giro di prova, firmando il sesto tempo.

condividi
commenti
WRC: le 6 domande che pone il Rally del Portogallo
Articolo precedente

WRC: le 6 domande che pone il Rally del Portogallo

Articolo successivo

WRC: Veiby positivo al COVID-19. Non corre al Rally Portogallo

WRC: Veiby positivo al COVID-19. Non corre al Rally Portogallo
Carica i commenti