WRC, Rally Italia, PS15: anche Sordo KO. 1-2 Toyota

Sordo colpisce una roccia a bordo strada e capotta la sua i20. Impossibile per lui rientrare in gara a causa della rottura della sospensione posteriore destra. Si profila una clamorosa doppietta Toyota. Neuville 3°.

WRC, Rally Italia, PS15: anche Sordo KO. 1-2 Toyota

Al Rally Italia Sardegna non si vince solo con la velocità, ma anche con la precisione e, certo, anche un pizzico di fortuna. Lo sa bene Dani Sordo, lo sa bene anche Hyundai, che nelle ultime 2 edizioni hanno vinto assieme. Oggi entrambi sono andati incontro a una giornata nera.

Dani Sordo, mentre era intento a svolgere la Prova Speciale 15, la Bortigiadas - Aggius - Viddalba 2 di 14,70 chilometri, è incappato in un errore finendo leggermente largo in una sezione stretta e mista. A un certo punto ha centrato una roccia nascosta dalla vegetazione sulla destra. La pietra ha fatto da catapulta alla i20 Coupé WRC numero 6, che è finita per capottare.

Ma la notizia peggiore per Sordo è la rottura della sospensione posteriore destra della sua vettura. E' stato quello il vero colpo di grazia sportivo che lo ha costretto a ritirarsi mentre si trovava al secondo posto e ancora in lotta per la vittoria. Perché, si sa, al Rally Italia Sardegna può succedere di tutto.

Questo incidente ha dato il via libera alla Toyota, che incredibilmente ora ha in mano una clamorosa doppietta. Le vetture giapponesi non hanno mai avuto il passo per vincere, eppure grazie ai ritiri prima di Tanak e ora di Sordo si trovano clamorosamente a condurre la corsa e ad avere la grande opportunità di aumentare il loro già cospicuo vantaggio nel Mondiale Costruttori.

Con il ritiro di Sordo, Thierry Neuville sale in terza posizione. Una magra consolazione per lui e per il team di Alzenau, che sperava - a ragione - di redimersi dopo il Rally del Portogallo. Invece, il Rally Italia Sardegna, si sta rivelando un doloroso prosieguo del weekend da dimenticare svolto in terra lusitana un paio di settimane fa.

Del ritiro di Sordo ne approfitta anche Takamoto Katsuta, ora quarto sebbene sia stato costretto a fermarsi dopo 50 metri dal via della prova per aver dimenticato (probabilmente un errore di Daniel Barritt, il navigatore) le protezioni del motore che vanno tolte prima di entrare in prova e rimesse alla fine per evitare che questo si surriscaldi.

Clamorosamente entra in Top 5 della classifica generale la prima vettura R5. Si tratta della Hyundai i20 New Generation di Jari Huttunen, al momento leader della graduatoria WRC2. Da segnalare però la grande prova di Mads Ostberg. Il norvegese, dopo aver lasciato la testa del WRC2 per una penalità di 1 minuto inflittagli per essere arrivato in ritardo a un Controllo Orario, è riuscito a dimezzare il suo ritardo da Huttunen. Ora il gap tra i due è di 7"4.

Rally Italia Sardegna - Classifica dopo la PS15

Pos. Pilota/navigatore Vettura Tempo/distacco Penalità
1 Ogier/Ingrassia Toyota Yaris WRC 2.41'04”4  
2 Evans/Martin Toyota Yaris WRC +40"4  
3 Neuville/Wydaeghe Hyundai i20 Coupé WRC +1'01"1  
4 Katsuta/Barritt Toyota Yaris WRC +3'31"9  
5 Huttunen/Lukka Hyundai i20 N.G. R5 +7'45"4  
6 Ostberg/Eriksen Citroen C3 R5 +7'52"8 +1'00"
7 Rossel/Coria Citroen C3 R5 +8'33"9  
8 Lopez/Vallejo Skoda Fabia R5 Evo2 +9'14"0  
9 Solans/Sanjuan de Eusebio Citroen C3 R5 +9'19"9  
10 Bulacia/Der Ohannesian Skoda Fabia R5 Evo2 +9'47"9  
condividi
commenti
WRC, Rally Italia, PS13-14: Ogier allunga su Sordo
Articolo precedente

WRC, Rally Italia, PS13-14: Ogier allunga su Sordo

Articolo successivo

WRC, Rally Italia, PS16: Ogier ed Evans controllano

WRC, Rally Italia, PS16: Ogier ed Evans controllano
Carica i commenti