Capito: "Non concordo con la penalità a Ogier"

Il boss di Volkswagen Motorsport non ha ancora deciso se il team farà ricorso per questa azione dei commissari

Capito:

La penalità inflitta (anche se per ora sospesa) a Sébastien Ogier al termine della terza giornata di gara del Rally di Svezia 2015 ha creato malumore nella hospitality della Volkswagen Motorsport WRC.

I commissari di gara dell'appuntamento svedese hanno comminato al francese una penalità di due minuti - come detto, per ora sospesa - a causa di una reiterata infrazione del limite di velocità in una ricognizione svolta da Ogier qualche giorno prima dell'inizio dell'evento ancora in svolgimento. 

Questa sanzione ha creato più di una perplessità nei vertici del team tedesco, con Jost Capito incredulo alla fine della PS18, l'ultima stage di giornata. "Non so ancora se faremo appello, però vogliamo tenere viva questa possibilità", ha dichiarato il boss Volkswagen Motorsport. "Stasera voglio andare dagli steward per visionare i documenti e nulla di più. Ripeto, non so se faremo appello ma non sono affatto d'accordo con la decisione presa dai commissarri di gara".

"Non credo ci fossero problemi di taratura del tachimetro sulla Golf usata da Sébastien per la ricognizione, ma tutti sanno che i limiti negli altri Rally è di 80 chilometri orari, mentre qui è 70. Credo che la percezione della velocità di Sébastien sia stata differente. Penso sia stato questo il motivo di questa penalità. Vedremo il da farsi una volta visionati i documenti", ha concluso Capito. 

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WRC
Evento Rally di Svezia
Piloti Sébastien Ogier
Articolo di tipo Ultime notizie