Ogier: "Uno dei miei rally migliori. Che orgoglio!"

condividi
commenti
Ogier:
Giacomo Rauli
Di: Giacomo Rauli
25 mag 2015, 10:37

Il francese ha dovuto "pulire" la strada per le prime due tappe e ha chiuso al secondo posto. Che rimonta!

Come allungare in classifica sui diretti rivali senza vincere il rally corso nel fine settimana? Semplice, chiedere a Sébastien Ogier, che con un secondo posto e la vittoria nella Power Stage del Rally di Portogallo ha confermato la sua leadership nel mondiale piloti.

Il pilota di Gap, però, ha compiuto cose straordinarie nel corso di tutti e quattro i giorni di gara. Nei primi due ha dovuto fare da "apripista" a tutta la carovana del WRC, di fatto pulendo il tracciato e perdendo così secondi preziosi per la lotta alla vittoria finale. Al termine della seconda tappa, Ogier sembrava tagliato fuori anche dalla lotta per il podio, poi Sabato ha infilato quattro vittorie su sei speciali ed è tornato tra i primi tre.

La rimonta è stata quasi completata domenica, in cui è salito al secondo posto dopo aver passato anche Andreas Mikkelsen e mettendosi poi all'inseguimento di Jari-Matti Latvala. I due hanno lottato sino a due speciali dal termine, distanziati di otto secondi, ma il finlandese ha compiuto una PS15 da applausi e Ogier si è accontentato del secondo posto e della grande vittoria nella speciale successiva, la Power Stage.

"Possiamo essere fieri della nostra prestazione in questo fine settimana portoghese. Julien e io non abbiamo corso nelle situazioni ideali, non era facile, ma siamo comunque riusciti a cogliere quasi il risultato che cercavamo. Dal punto di vista della guida, questo è stato senza dubbio uno dei rally migliori della mia carriera. Con il secondo posto abbiamo inoltre aumentato il nostro gap dagli inseguitori nella classifica piloti e questo è molto importante. Congratulazioni a Jari-Matti, che si è rivelato particolarmente forte nella penultima speciale di ieri. Io avrei preferito portare a casa la quinta vittoria in Portogallo e raggiungere Markku Alén, ma alla fine ho fatto bene a non rischiare il tutto per tutto. Non ne valeva la pena. La vittoria del mondiale rimane la nostra priorità. Vorrei inoltre ringraziare i tifosi, perché il loro supporto e il loro entusiasmo rende il Rally del Portogallo una tappa motlo spaciale". 

Prossimo articolo WRC

Su questo articolo

Serie WRC
Evento Rally del Portogallo
Piloti Sébastien Ogier
Autore Giacomo Rauli
Tipo di articolo Ultime notizie