WRC
18 set
Prossimo evento tra
34 giorni
G
Rally di Germania
15 ott
Prossimo evento tra
61 giorni
29 ott
Prossimo evento tra
75 giorni
19 nov
Prossimo evento tra
96 giorni

WRC: Pirelli prepara il doppio lavoro sulle gomme 2021 e 2022

condividi
commenti
WRC: Pirelli prepara il doppio lavoro sulle gomme 2021 e 2022
Di:
7 lug 2020, 09:35

Pirelli si prepara a un lavoro parallelo per preparare le gomme per il WRC 2021 e quelle per le vetture ibride di nuova generazione che esordiranno in gara nel 2022, ma che saranno già pronte alla fine di quest'anno.

Il 2020 di Pirelli sarà un anno molto impegnativo. Per prima cosa la Casa milanese che dal 2021 diverrà fornitrice unica di pneumatici del WRC dovrà preparare le gomme per la prossima stagione del Mondiale Rally, ma sarà chiamata anche a fare un doppio lavoro.

Una programmazione a due vie ben distinte, perché dal 2022 nel WRC esordirà una nuova generazione di vetture chiamate a sostituire le attuali WRC Plus chiamata Rally1, che per la prima volta nella storia del Mondiale Rally sarà dotata di una propulsione ibrida.

Le nuove vetture dovrebbero essere pronte entro la fine dell'anno corrente per fare il loro debutto a dicembre. Si vocifera infatti che il loro esordio nei test avverrebbe proprio in quelli dedicati alla preparazione per Monte-Carlo 2021.

Per questo motivo Pirelli, che inizia questo mese i test sulle gomme 2021 del WRC in Sardegna schierando una Citroen C3 WRC Plus affidata ad Andreas Mikkelsen, dovrà prepararsi per il doppio lavoro, perché le coperture 2022 dovranno essere pronte - o essere già a buon punto - entro i prossimi mesi.

Intanto Pirelli aspetta di avere informazioni più chiare riguardo al regolamento tecnico 2022. A oggi solo i team hanno avuto la possibilità di avere un quadro più completo, così come ha affermato a Motorsport.com il team director di Hyundai Motorsport, Andrea Adamo.

I team hanno un incontro settimanale con un gruppo di ingegneri messi a disposizione dalla divisione Rally della FIA a cui possono fare domande per avere chiarimenti nella fase di progettazione e sviluppo delle nuove coperture. E' certo che anche Pirelli avrà bisogno di saperne di più per poi preparare le coperture adeguate alle esigenze.

"Potremo pianificare bene il lavoro sulle gomme 2022 quando avremo chiarezza sul nuovo regolamento che sarà introdotto in quella stagione. Al momento c'è una base di quel regolamento, non è ben definito", ha dichiarato Terenzio Testoni, rally activity manager di Pirelli.

"Sicuramente una volta che avremo finito lo sviluppo delle gomme per le Plus, ci concentreremo sul 2022. Per ora tutti dicono che le nuove vetture che esordiranno tra un anno e mezzo saranno con telaio tubolare, più pesanti, con meno cavalli, con meccanica di derivazione R5. Stiamo cercando informazioni a riguardo per portarci avanti. Non vorremmo arrivare impreparati".

Quel che appare certo, è che nel 2021 Pirelli si concentrerà completamente sulle coperture per l'anno successivo, che cresceranno di pari passo con le vetture Rally1 impegnate nei test di sviluppo.

"Comunque sarà una nostra priorità nel 2021. E' anche vero che si vocifera che alcuni team possano fare i primi test delle vetture 2022 al termine di quest'anno. Perciò ci sarà un lavoro che andrà in parallelo. Questo è sicuro", ha concluso Testoni.

WRC, Sticchi Damiani: "Rally Italia confermato? E' tra i migliori"

Articolo precedente

WRC, Sticchi Damiani: "Rally Italia confermato? E' tra i migliori"

Articolo successivo

WRC, Rovanpera: "Devo imparare a sfruttare la Yaris ovunque"

WRC, Rovanpera: "Devo imparare a sfruttare la Yaris ovunque"
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie WRC
Autore Giacomo Rauli