WRC, Pirelli: in Portogallo esordiranno le gomme da sterrato

Al Rally Portogallo Pirelli farà esordire le proprie coperture da sterrato. Le Hard saranno le più usate per via del tipo di fondo che presentano le 20 speciali in programma.

WRC, Pirelli: in Portogallo esordiranno le gomme da sterrato

Il Rally Portogallo, quarto appuntamento del WRC 2021, segnerà un altro traguardo importante per Pirelli: stiamo parlando dell'esordio delle Scorpion, ovvero le gomme che la Casa milanese ha realizzato per i rally su sterrato.

Il rally lusitano è il primo della stagione 2021 a svolgersi su quel fondo, ecco perché per Pirelli sarà un evento carico di significato, di attese e curiosità per capire come si comporteranno le mescole a disposizione dei piloti nelle 20 prove speciali che compongono l'evento iberico.

Scorpion Hard e Soft: le differenze

Come detto, Pirelli è pronta a far esordire le Scorpion, che in Portogallo saranno presenti in 2 mescole differenti: le Hard e le Soft.

Le Hard sono state pensate per le superfici sterrate più impegnative, dunque per fondi abrasivi e composti da pietre taglienti, ma anche perfette per affrontare le speciali più lunghe a livello di chilometraggio.

Per quanto riguarda le Soft, invece, potranno essere scelte per le prove più corte, dove serve maggiore grip e prestazione assoluta. Saranno utili anche quando il meteo offrirà temperature basse e dove il terreno non sarà particolarmente regolare. Le Soft dovrebbero essere anche la scelta perfetta per prove in cui il fondo sterrato sarà reso fangoso dalla pioggia.

La caratteristica particolare di queste mescole è rappresentata dai rinforzi extra pensati e realizzati per le spalle, per cercare di salvaguardare gli pneumatici da lacerazioni e tagli.

 

Terenzio Testoni, rally activity manager di Pirelli: "Il Portogallo rappresenta il primo evento della stagione sullo sterrato, il fondo più presente nel calendario WRC. Avremo dunque le prime indicazioni di come andranno le vetture in circostanze 'normali'".

"Il nostro programma di test svolto l'anno passato è stato svolto anche su sterrato. Su questo aspetto abbiamo dedicato tanta attenzione, dunque sarà interessante vedere le prestazioni delle vetture in gara quest'anno con le gomme sviluppate da noi. La superficie del Rally del Portogallo è complicata, difficile, con una base dura e rocciosa, coperta da uno sterrato più soffice e più sabbioso. Ecco perché abbiamo scelto le mescole Hard come le principali di questo fine settimana".

Gomme Pirelli in numeri

Pirelli ha portato in Portogallo un totale di 2.200 gomme. 400 di queste serviranno per calzare le vetture della classe regina. Ogni vettura WRC può utilizzare un massimo di 24 gomme, con un'allocazione di 4 gomme dedicata per lo Shakedown.

Per il Rally del Portogallo ogni vettura avrà in allocazione le seguenti mescole:

  • 24 Scorpion KX Hard
  • 8 Scorpion KX Soft

Questo dato, ovvero l'elevato numero di gomme Hard a disposizione dei piloti rispetto alle Soft, supporta le parole di Testoni per quanto riguarda la situazione gomme. Le mescole più dure saranno probabilmente le più utilizzate per far fronte al tipo di fondo delle speciali, ma anche alla lunghezza delle stage stesse.

Le strategie saranno fondamentali

Il Rally del Portogallo sarà probabilmente uno dei rally più duri dell'anno. La superfice sterrata è generalmente soffice e sabbiosa, ma questa, probabilmente, degraderà passaggio dopo passaggio, facendo fuoriuscire rocce e pietre che fanno da base al fondo della prova.

Per questo i team e i piloti dovrebbero fare scelte differenti legate alle gomme sulle prove che andranno ad affrontare 2 volte. Nel secondo dei due passaggi è prevedibile l'impiego di gomme Hard per evitare inconvenienti come forature e lacerazioni.

Sarà anche molto importante gestire bene le vetture nella giornata di venerdì, dove i piloti non potranno usufruire del service di metà giornata non essendo previsto. Potranno però cambiare le gomme in vista del secondo giro sulle stesse speciali.

 

condividi
commenti
WRC 2021: info e orari del Rally del Portogallo
Articolo precedente

WRC 2021: info e orari del Rally del Portogallo

Articolo successivo

WRC: le 6 domande che pone il Rally del Portogallo

WRC: le 6 domande che pone il Rally del Portogallo
Carica i commenti