WRC: Petter Solberg ha il COVID. Oliver salta il Rally d'Italia

Petter Solberg è risultato positivo al COVID-19. Il figlio Oliver, essendo stato a contatto con il padre, dovrà rimanere in quarantena per 14 giorni in Portogallo e saltare il Rally Italia Sardegna, pur essendo risultato negativo più volte al tampone.

WRC: Petter Solberg ha il COVID. Oliver salta il Rally d'Italia

Dal Portogallo arrivano 2 brutte notizie per la famiglia Solberg. Una di natura sanitaria e l'altra di natura sportiva. Partiamo dalla più importante: Petter Solberg, campione del mondo WRC 2003 con Subaru, è risultato positivo al COVID-19.

Il padre era al seguito del figlio Oliver al Rally del Portogallo, quarto appuntamento del WRC 2021, ed è risultato positivo al COVID nella giornata del 24 maggio scorso, dopo il tampone effettuato la mattina stessa.

Petter è stato posto immediatamente in isolamento come previsto dal regolamento COVID della FIA e dalle regole legate alla pandemia emanate dal governo portoghese.

Oliver Solberg è stato sottoposto a tampone ogni giorno, risultando ripetutamente negativo. Anche lui si trova in quarantena in Portogallo - a Porto - dopo essere stato a contatto con il padre.

Sebbene sia risultato sempre negativo a ogni tampone fatto, il giovane Oliver sarà costretto a osservare le due settimane di isolamento. Per questo sarà costretto a saltare il Rally Italia Sardegna. Per lui, dal punto di vista sportivo, è un colpo duro, perché in Sardegna avrebbe dovuto correre con una Hyundai i20 Coupé WRC.

Per Oliver si sarebbe trattato del secondo rally della carriera al volante di una World Rally Car dopo l'esordio avvenuto a febbraio sulle nevi del Rally Arctic Finland. Avrebbe dovuto correre sotto i colori del team 2C Competition per continuare la sua esperienza e il suo apprendimento delle vetture regine del WRC, ma così non sarà.

"Potete immaginare quanto sia più che dispiaciuto da questa notizia, sono abbastanza devastato", ha dichiarato Oliver Solberg. "Tuttavia, sappiamo tutti cosa abbia provocato il COVID nell'ultimo anno. Mio padre Petter sta bene, ha solo un po' di febbre e sto pensando solo a lui in questo momento".

"E' davvero difficile accettare quanto accaduto, ma arriverà il momento di poter tornare a correre con la i20 Coupé WRC. Abbiamo adottato le regole anti COVID per una ragione precisa ed è più che giusto rispettarle".

"La mia famiglia ha accettato completamente quanto ci hanno detto FIA, organizzatori dell'evento, governo nazionale e medici. La cosa più importante è che tutte le persone stiano bene".

Petter e Oliver sono molto legati, non a caso il padre segue sempre il figlio in ogni appuntamento della sua carriera nel motorsport. Sebbene Oliver sia costretto a perdere un'opportunità di alto livello dal punto di vista sportivo, stando a quanto appreso da Motorsport.com Solberg avrà altre occasioni nel 2021 per correre nel WRC con una i20 Coupé WRC Plus. Sarà solo questione di tempo. La cosa importante, ora, diventa la guarigione di Petter.

condividi
commenti
Pagelle WRC: Tanak e Neuville bocciati. Toyota non eccelle
Articolo precedente

Pagelle WRC: Tanak e Neuville bocciati. Toyota non eccelle

Articolo successivo

WRC: ora le i20 volano. Hyundai deve capitalizzare

WRC: ora le i20 volano. Hyundai deve capitalizzare
Carica i commenti