WRC | Nuova Zelanda, PS9: Evans sbatte e va KO. Rovanpera primo

Evans perde il controllo della sua Yaris e sbatte contro un cumulo di terra, distruggendola. Rovanpera vince la speciale e va in testa al Rally Nuova Zelanda. Problemi per le Hyundai di Tanak e Neuville.

WRC | Nuova Zelanda, PS9: Evans sbatte e va KO. Rovanpera primo

Il Rally Nuova Zelanda continua a presentare sorprese clamorose. Elfyn Evans, che si era trovato tra le mani la leadership dell'evento dopo la penalità inflitta dai commissari di gara a Ott Tanak, è stato autore di un incidente che lo costringerà presumibilmente al ritiro.

Nella PS9, la Puhoi 1 di 22,50 chilometri, il gallese di Toyota Racing ha perso il controllo della sua GR Yaris Rally1 in percorrenza di una curva lunga destrorsa. La sua vettura è finita per puntare il muso contro un banco di terra appena fuori la sede stradale, colpendolo in pieno prima con l'anteriore, poi con il retrotreno.

Questo ha danneggiato la Yaris numero 33 all'anteriore, paraurti e radiatore, ma anche al posteriore, con la perdita del baule e, soprattutto, dell'ala posteriore. Giunto al termine della prova, il motore della vettura di Evans si è fermato e il pilota è stato costretto a iniziare il trasferimento in modalità elettrica, con il motore fumante per via del radiatore rotto.

Questo ha spalancato le porte della vetta della classifica dell'evento al compagno di squadra Kalle Rovanpera, bravo a vincere la speciale e a superare Ott Tanak. Ora il leader del Mondiale si trova in testa quando manca una prova al termine del giro mattutino, con un vantaggio di 4"6 su Ott Tanak.

La prova, per Toyota, è stata gioie e dolori. Per Hyundai Motorsport, invece, sembra che la situazione sia in netta degenerazione dal punto di vista dell'affidabilità. Tanak, al termine della prova, ha affermato di non avere potenza, aggiungendo un eloquente: "E questa non è una novità".

Al termine della sua prova, Thierry Neuville ha affermato di avere un problema tecnico sulla sua i20 N Rally1. Il guasto è al cambio: da questa mattina il belga non può utilizzare la terza marcia. Ecco spiegato l'enorme ritardo dai migliori dopo una PS8 per certi versi incoraggiante. Il belga ha evitato di entrare nei dettagli, ma sembra evidente che anche la sua i20 abbia difficoltà.

Di questi problemi ha approfittato Gus Greensmith, il quale si è rifatto sotto e si è riportato ad appena un secondo da Neuville. I due dovrebbero guadagnare una posizione nella prossima prova, passando rispettivamente quarto e quinto. Molto difficile, se non impossibile, che Elfyn Evans possa prendere il via della PS10 stando alle condizioni in cui imperversa la sua Yaris.

Rally Nuova Zelanda 2022 - Classifica dopo la PS9

Pos. Pilota/navigatore Vettura Tempo/distacco Penalità
1 Rovanpera/Halttunen Toyota GR Yaris Rally1 1h59'25”5 +5"0
2 Tanak(Jarveoja Hyundai i20 N Rally1 +4"6 +5"0
3 Ogier/Veillas Toyota GR Yaris Rally1 +6"5  
4 Evans/Martin Toyota GR Yaris Rally1 +30"4  
5 Neuville/Wydaeghe Hyundai i20 N Rally1 +1'03"9 +5"0
6 Greensmith/Andersson Ford Puma Rally1 +1'04"9  
7 Solberg/Edmondson Hyundai i20 N Rally1 +1'55"1  
8 Katsuta/Johnston Toyota GR Yaris Rally1 +2'03"6  
9 Paddon/Kennard Hyundai i20 N Rally2 +6'24"8  
10 Bertelli/Granai Ford Puma Rally1 +6'56"9  
condividi
commenti
WRC | Nuova Zelanda, PS8: Tanak si riavvicina subito a Evans
Articolo precedente

WRC | Nuova Zelanda, PS8: Tanak si riavvicina subito a Evans

Articolo successivo

WRC | Nuova Zelanda, PS10 cancellata: brutto incidente di Greensmith

WRC | Nuova Zelanda, PS10 cancellata: brutto incidente di Greensmith