WRC
21 mag
-
24 mag
Evento concluso
04 giu
-
07 giu
Prossimo evento tra
8 giorni
16 lug
-
19 lug
Postponed
06 ago
-
09 ago
Prossimo evento tra
71 giorni
03 set
-
06 set
Prossimo evento tra
99 giorni
G
Rally di Turchia
24 set
-
27 set
Prossimo evento tra
120 giorni
G
Rally di Germania
15 ott
-
18 ott
Prossimo evento tra
141 giorni
29 ott
-
01 nov
Prossimo evento tra
155 giorni
19 nov
-
22 nov
Prossimo evento tra
176 giorni

WRC: Thierry Neuville trionfa anche al Rally d'Argentina e va in fuga nel Mondiale

condividi
commenti
WRC: Thierry Neuville trionfa anche al Rally d'Argentina e va in fuga nel Mondiale
Di:
28 apr 2019, 17:49

Il pilota della Hyundai è autore di una gara magistrale e porta a casa la seconda vittoria consecutiva. Per Hyundai arriva la doppietta grazie al secondo posto di Andreas Mikkelsen. Ogier chiude il podio.

Doveva essere un fine settimana difficile, volto alla difesa della vetta del Mondiale Piloti e al tentativo di chiudere nei primi 5 il quinto appuntamento del WRC 2019, invece Thierry Neuville è riuscito nell'impresa di vincere il Rally d'Argentina 2019 per la seconda volta in tre anni e cogliere il secondo successo consecutivo stagionale dopo aver vinto anche al Tour de Corse.

Il belga della Hyundai è stato agevolato dalle vantaggiose condizioni meteo, che hanno attenuato gli effetti del fondo sterrato per chi è costretto ad aprire tutte le speciali del venerdì, ma poi ha corso da pilota veloce - lo è sempre stato - e finalmente maturo, portando a casa una vittoria che lo proietta sempre più in testa al Mondiale Piloti 2019.

Per lui è la vittoria numero 11 in carriera, la 12esima di Hyundai Motorsport da quando è entrata nel WRC a partire dal 2014. Anche in questo caso il belga è riuscito a fare la differenza, sebbene la i20 Coupé WRC sia apparsa cresciuta rispetto alle ultime uscite su terra. Proprio il team di Alzenau può festeggiare stappando una delle bottiglie migliori della propria cantina, perché oltre alla vittoria di Neuville è arrivato anche il secondo posto di Andreas Mikkelsen a completare un fine settimana di grande qualità.

Il pilota norvegese ha fatto segnare un paio di scratch che lasciano ben sperare per il prosieguo della stagione. Una bella reazione da parte sua dopo essere stato "parcheggiato" al Tour de Corse per lasciare posto a Sébastien Loeb. Forse la scossa che ci voleva per rivedere il Mikkelsen dell'ultima stagione in Volkswagen e dei pochi mesi in Citroen. 

Leggi anche:

Grazie a questo risultato Hyundai ha preso il largo nel Mondiale Costruttori, mentre Toyota si è dovuta leccare le ferite e accontentarsi di un quarto posto che sa di magra consolazione più che di buon risultato. Kris Meeke ha chiuso ai piedi del podio perdendolo proprio nella Power Stage, l'ultima speciale della gara, pur dovendo far fronte a una penalità di 10" per non aver rispettato in parte il roadbook nella PS11. Buona la sua rimonta nell'ultima giornata dopo aver dovuto correre una speciale senza una gomma nella giornata di venerdì.

Citroen Racing stava per andare incontro al peggior fine settimana della sua stagione. Almeno sino alla penultima speciale. Esapekka Lappi è stato autore di un brutto incidente nella PS8, l'ultima di venerdì, in cui ha distrutto la sua C3 WRC. I danni sono stati così ingenti da non permettere al suo team di ripararla in tempo per il giorno successivo. Per questo il finnico è stato costretto al ritiro.

Ogier è scampato per poco a un incidente nella prima giornata, ma la sua C3 non è stata competitiva a sufficienza da permettergli di lottare per la vittoria. Eppure il podio è arrivato. Il 6 volte iridato ha stretto i denti e il terzo posto finale sa quasi di vittoria, considerando le difficoltà prestazionali a cui è andato incontro da venerdì a domenica. Questo è arrivato grazie a una grande prestazione nella Power Stage, in cui ha ottenuto il miglior tempo, i 5 punti destinati al vincitore della prova e il podio battendo di 1"4 Meeke.

E' andata peggio invece a Ott Tanak, costretto al ritiro durante la PS14 per un guasto non ancora svelato sulla sua Toyota Yaris WRC. L'estone era l'unico in grado di contendere la vittoria a Neuville, ma la sua vettura lo ha lasciato a piedi proprio sul più bello. Toyota sarà chiamata nelle prossime settimane a studiare contromosse ben specifiche, perché la Yaris è sì la macchina più forte del lotto, ma anche la più fragile e nelle ultime settimane sono divenuti tanti i punti buttati alle ortiche per guasti anche piccoli, ma decisivi ai fini del risultato in gara.

E' andata poco meglio a Jari-Matti Latvala, autore dell'ennesima gara incolore della stagione ma comunque competitivo abbastanza per chiudere la gara in Top 5. A farne le spese è stato Daniel Sordo, terzo pilota della Hyundai, che ha così chiuso sesto davanti all'unica Ford Fiesta WRC superstite, quella di Teemu Suninen. Sordo ha avuto la possibilità di regalare la tripletta alla Hyundai, ma nell'ultima giornata di gara ha dovuto cedere il passo prima a Meeke, poi a Ogier e a Latvala.

Dopo il sussulto al Tour de Corse, M-Sport si trova nuovamente ai margini delle posizioni che contano della classifica. Suninen è stato l'unico pilota al traguardo, ma staccato di minuti dai migliori. Elfyn Evans è stato costretto al ritiro mentre occupava la quinta posizione a causa di un incidente che lo ha portato a sbattere contro un grande masso posto proprio ai margini della sede stradale. L'impatto lo ha fatto capottare e lo ha portato al ritiro, per un altro fine settimana amaro, l'ennesimo della stagione.

L'unica consolazione per Citroen Racing arriva dalla vittoria nel WRC Pro di Mads Ostberg. Il norvegese ha portato alla vittoria la C3 R5 dominando nei confronti della Ford Fiesta R5 EVO2 di Gus Greensmith, finito presto fuori dai giochi per il successo a causa di un incidente. Nel WRC2 dedicato ai privati festeggia Pedro Heller navigato da Marc Martì, ex navigatore di Daniel Sordo.

Rally d'Argentina - Classifica finale

  Posizione Pilota/navigatore Vettura Tempo/distacco Penalità
1 Neuville/Gilsoul Hyundai i20 Coupé WRC 3.20'54”6  
2 Mikkelsen/Jaeger Hyundai i20 Coupé WRC +48"4  
3 Ogier/Ingrassia Citroen C3 WRC +1'04"8  
4 Meeke/Marshall Toyota Yaris WRC +1'06"2 +10"
5 Latvala/Anttila Toyota Yaris WRC +1'21"1  
6 Sordo/Del Barrio Hyundai i20 Coupé WRC +1'26"7  
7 Suninen/Salminen Ford Fiesta WRC +4'57"3  
8 Tanak/Jarveoja Toyota Yaris WRC +14'24"8 +10"
9 Ostberg/Eriksen Citroen C3 R5 +14'28"5 +10"
10 Heller/Martì Ford Fiesta R5 EVO2 +20'14"5  
Articolo successivo
WRC, Rally d'Argentina, PS16-17: Meeke torna terzo. Neuville amministra

Articolo precedente

WRC, Rally d'Argentina, PS16-17: Meeke torna terzo. Neuville amministra

Articolo successivo

Fotogallery WRC: gli scatti più belli del Rally d'Argentina 2019

Fotogallery WRC: gli scatti più belli del Rally d'Argentina 2019
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie WRC
Evento Rally d'Argentina
Sotto-evento Giorno 4
Autore Giacomo Rauli