WRC: nel 2022 potrebbero esserci 12 Rally1 ibride

Il Mondiale Rally potrebbe accogliere fino a 12 nuove vetture Rally1 nel 2022, quando il campionato entrerà nella sua era ibrida. Questo è il pensiero del direttore del settore rally della FIA, Yves Matton.

WRC: nel 2022 potrebbero esserci 12 Rally1 ibride

L'anno prossimo il WRC lancerà il nuovo regolamento Rally1, che vedrà Toyota, Hyundai e M-Sport Ford schierare delle nuove vetture ibride nella classe regina dei rally.

Si parla di vetture che dovrebbero essere più veloci e più sicure delle attuali WRC, che saranno dotare di un sistema ibrido plug-in da 100 kW e di una cella di sicurezza molto più resistente per proteggere l'equipaggio.

Secondo il regolamento attuale, il campionato ha 10 vetture che corrono a tempo pieno, ma Matton crede che il gruppo potrebbe espandersi a 12, e forse anche oltre, nella seconda metà della stagione 2022.

Toyota dovrebbe continuare a schierare quattro vetture insieme a Hyundai, mentre M-Sport sta lavorando a un piano per espandersi da due a tre per la prossima stagione, come precedentemente riportato.

"Con le informazioni che ho, credo fortemente che durante l'anno potremmo avere anche 12 vetture, ma non da Monte Carlo", ha detto Matton a Motorsport.com.

"Questi sono i feedback che ho avuto dai costruttori e da alcuni piloti. Non so da quando, ma non da Monte Carlo, forse sarà nella seconda metà dell'anno".

"Credo che inizieremo con 10 vetture, ma che potranno diventare 12 e forse anche di più in alcune degli ultimi eventi dell'anno".

Matton ha aggiunto che l'idea di permettere ai costruttori di schierare una quarta vettura per segnare dei punti nel campionato costruttori, ma riservata ai giovani piloti, è una possibilità per il futuro, confermando anche che c'è stato un interesse per le macchine Rally1 da parte di potenziali concorrenti privati.

"Sono ancora convinto che l'idea di promuovere una quarta macchina per il campionato costruttori potrebbe essere buona per il futuro, ma non obbligatoria, piuttosto una sorta di bonus se schierano una vettura in più per dei rookie o dei piloti senza un enorme livello di esperienza su questo tipo di macchine", ha aggiunto.

"Sicuramente all'inizio dell'anno saranno solamente i costruttori ad iscrivere le vetture, ma dai feedback che ho avuto ci sono anche alcuni privati che sono interessati alle Rally1".

Toyota, Hyundai e M-Sport Ford stanno attualmente accelerando lo sviluppo delle loro macchine 2022, con l'inizio della nuova stagione fissato al Rally di Monte Carlo, dal 21-23 gennaio.

Toyota ha testato la sua nuova Yaris questo mese, mentre M-Sport ha condotto un test su ghiaia in Finlandia con la sua nuovissima Ford Puma e questa settimana ne sta completando su asfalto in Francia.

 
condividi
commenti
WRC: la Hyundai i20 N Rally2 vince subito. Adamo: "Ma c'è di più..."
Articolo precedente

WRC: la Hyundai i20 N Rally2 vince subito. Adamo: "Ma c'è di più..."

Articolo successivo

WRC, Pirelli: "Le vetture 2022 non più veloci delle attuali"

WRC, Pirelli: "Le vetture 2022 non più veloci delle attuali"
Carica i commenti