WRC | Matton lascia la direzione del dipartimento Rally FIA

Yves Matton, capo del dipartimento Rally della FIA sotto l'ultima gestione Todt, ha lasciato il suo incarico. Ora la FIA potrebbe prendere strade differenti per il futuro del WRC e non solo. Qual è invece il futuro di Matton?

WRC | Matton lascia la direzione del dipartimento Rally FIA

Da qualche giorno Mohammed Ben Sulayem è stato eletto nuovo presidente della FIA, mettendo così fine ufficiale al lungo regno di Jean Todt al vertice della Federazione Internazionale dell'Automobile.

Leggi anche:

Questo avvicendamento porta una ventata d'aria nuova in seno alla FIA. Non solo dal punto di vista delle idee e della visione del futuro del motorsport, ma anche per ciò che riguarda le figure chiave al comando delle categorie sportive patrocinate proprio dalla Federazione.

La divisione Rally è una di queste. Non a caso nel corso delle ultime ore Yves Matton, responsabile Rally FIA sotto l'ultima gestione Todt, ha lasciato il suo ruolo.

Già diversi mesi prima dell'elezione del nuovo presidente, era chiaro come se Ben Sulayem fosse riuscito a vincere le elezioni, avrebbe di fatto cambiato l'intero organigramma dei vertici della FIA. La prima mossa, ora, è stata fatta.

Matton, che nel corso degli ultimi anni ha voluto fortemente l'introduzione dell'ibrido e l'arrivo conseguente delle Rally1 al posto delle WRC Plus, ha smesso di essere il responsabile della sezione.

A questo punto si aprono due scenari molto interessanti. Quello più importante è legato al nome che sarà designato a prendere il posto di Matton, ossia a capo della sezione Rally della FIA. Robert Reid, vice presidente della FIA ed ex navigatore di Richard Burns (compianto campione del mondo WRC 2001 con la Subaru), aveva già lasciato intendere di voler rivoluzionare la parte legata all'off-road.

Ora la visione di Ben Sulayem e Reid legata a questa categoria sarà fondamentale. L'impressione è che la deriva presa dal WRC con il regolamento 2022 non sia così vicina alle preferenze del nuovo presidente della FIA. Dunque, nei prossimi mesi, sarà fondamentale capire chi prenderà il posto di Matton, così da poter immaginare quale potrà essere la direzione che la FIA prenderà per il WRC e non solo.

Il secondo scenario, invece, è legato al futuro di Yves Matton. Lasciata la FIA, il manager belga potrebbe rimanere nel mondo dei rally con un altro impiego. C'è chi parla di Matton come possibile sostituto di Andrea Adamo alla guida di Hyundai Motorsport. Non giova però ricordare il suo periodo a capo di Citroen Racing, tutt'altro che positivo tanto da portare PSA Motorsport a chiudere il programma WRC per progettare il futuro in altri campionati.

A sfavore del manager ex Citroen va anche aver adottato una politica differente da quella che Ben Sulayem ha in mente per il WRC e per la categoria rally in generale. Partendo da questo presupposto, per Hyundai - o per qualunque altro top team - avvalersi di Matton al vertice potrebbe non essere la scelta giusta. Almeno nel breve termine.

condividi
commenti
Podcast WRC | L’epopea delle WRC Plus, le Gruppo B moderne
Articolo precedente

Podcast WRC | L’epopea delle WRC Plus, le Gruppo B moderne

Articolo successivo

WRC | Solberg conferma Edmondson come navigatore 2022

WRC | Solberg conferma Edmondson come navigatore 2022
Carica i commenti