Loeb: "Dura tornare ai rally dopo le gare in pista"

Il francese è stato invitato dalla Citroën per prendere parte al Montecarlo, ma non sarà una passeggiata.

Loeb:

Sébastien Loeb sta per affrontare un difficile ritorno nel WRC. Esattamente 473 giorni dopo la sua ultima gara nel Mondiale Rally FIA, il francese torna in azione per il Rally di Montecarlo.

Loeb, autore di due vittorie nel WTCC 2014, è il pilota di maggior successo del WRC, grazie ai 78 trionfi e ai 9 Titoli conquistati. In attesa di dedicarsi alla sua seconda stagione nella massima serie Turismo, la Citroën lo ha invitato a partecipare alla gara d'apertura della stagione rallystica mondiale.

Dopo i test pre-evento, il 40enne ha ammesso che tornare a correre in questa disciplina dopo diverso tempo passato in pista non è affatto semplice.

"Il primo giorno di test è stato molto altalenante, anche se sono riuscito ad andare forte in breve tempo - ha ammesso - Lo stile di guida è totalmente diverso rispetto a quello che utilizzo con la mia C-Elysée nel WTCC. Qui le strade sono quelle normali e la trazione della vettura è integrale, devi saper improvvisare meglio. Siamo contenti, ma preparare il Montecarlo è sempre difficile perché non si possono mai prevedere le condizioni di ogni giorno."

Loeb utilizzerà una Citroën DS3 WRC e non vede l'ora di iniziare: "Adoro l'atmosfera e la vicinanza dei fan. La speranza è di essere competitivi, ma non bisogna dimenticare che è più di un anno che non corro un rally. Ogni volta che affronto una gara cerco sempre di dare il meglio di me, anche in questo caso non mi tirerò certo indietro, se poi dovessi lottare per la vittoria allora tanto meglio!"

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WRC
Evento Rally di Monte Carlo
Piloti Sébastien Loeb
Articolo di tipo Ultime notizie